MISANO ADRIATICO Arrestata ieri, alle prime luci dell’alba, la banda che lo scorso 10 febbraio ha messo a colpo la rapina al bar Post di Misano Adriatico. A finire in manette, in seguito all’attività investigativa dai carabinieri del nucleo operativo e da quelli della stazione di Misano Adriatico, sono stati due uomini e una donna, rispettivamente due riminesi di 40 anni e una 34enne di origine russa.

La rapina, eseguita materialmente da un solo uomo con il volto coperto da un casco e completamente vestito di nero, entrato nel locale con la scusa di un acquisto all’ultimo minuto, aveva fruttato circa 2mila e 500 euro oltre a numerose stecche di sigarette e gratta e vinci. Soldi e biglietti da gioco che si era fatto consegnare con violenti strattoni alla dipendente. Il malvivente era in seguito scappato bordo di uno scooter nero.

A incastrare i malviventi, che hanno agito in concorso tra loro, l’analisi dei filmati di videosorveglianza e la ricostruzione dei flussi di spendita e cambio dei gratta e vinci presi la notte del colpo, attraverso un giro delle tabaccherie del Riminese e del Pesarese, e  analizzando i filmati dei vari esercizi commerciali, per verificare la presenza di “clienti anomali”. Gli uomini dell’Arma hanno così individuato una coppia e poi un terzo uomo, che anche nelle stesse giornate, a distanza di breve tempo tra loro, erano entrati in diverse tabaccherie per incassare le vincite dei biglietti fortunati. In seguito, invece, temendo di essere stato riconosciuto dai carabinieri che aveva incontrato in una tabaccheria a Cesenatico, dove era stato identificato, l’autore materiale della rapina del bar Post aveva “lasciato il posto” agli altri due membri della banda, che hanno poi messo a segno altri colpi, come quello nell’alimentari Da Sara di Santa Monica, dandosi ancora la fuga in sella allo scooter. Mettendo insieme gli elementi, le indagini si sono concentrate sui tre, con il decreto di perquisizione emesso dal pubblico ministero il 28 febbraio a carico dei tre soggetti, nelle abitazioni dei tre sono stati rinvenuti, oltre a numerosi pacchetti di sigarette ancora imballati, i caschi utilizzati duranti i colpi lo scooter utilizzato nelle azioni delittuose, maldestramente riverniciato di bianco. Accusati di rapina e tentata rapina in concorso, ricettazione e porto abusivo di strumenti atti ad offendere, dopo l’emissione del provvedimento cautelare, due dei sospettati sono stati condotti nella casa circondariale di Pesaro e uno ai Casetti di Rimini, in  attesa degli interrogatori di garanzia.

Misano. Catturati i rapinatori delle tabaccherie: tre arrestati
Misano. Catturati i rapinatori delle tabaccherie: tre arrestati
Argomenti:

arrestati

carabinieri

misano

rapina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *