Misano, bimba di 9 anni in mare ferita da una razza

Bimba ferita da una razza su una spiaggia di Misano. Davvero una brutta avventura che sarà difficile dimenticare quella capitata giovedì mattina a una bambina di 9 anni che si trovava non lontano dalla riva, nei pressi dello stabilimento Baia degli angeli di Misano. Immersa in mare fino alle ginocchia, cercava un po’ di sollievo dal solleone, pronta a tuffarsi quando, colpita a tradimento dal pungiglione di una razza, si è messa a gridare e piangere molto spaventata, mentre l’acqua si tingeva di rosso.

Nessuno di quanti la circondavano, genitori compresi, all’inizio ha capito che cosa fosse successo, finché qualcuno non ha notato il trigone allontanarsi velocemente. La ferita sul collo del piede risultava molto profonda. Così la bambina, in stato di choc, è stata soccorsa prima dal personale della spiaggia poi da un’ambulanza giunta sul posto.

Non è la prima volta che una razza fa la sua comparsa da queste parti a pochi passi da riva. E anzi circa una settimana fa ne è stata avvistata una, come riferiscono dalla Portoverde beach. Impossibile ovviamente a dire se si trattasse sempre dello stesso trigone. La stranezza di questa vicenda è che di solito non attaccano l’uomo, ma vero è che si avvicinano a riva per deporre le uova e qualcosa potrebbe esser andato storto. Forse la bimba l’ha colpita inavvertitamente o magari voleva solo giocarci.

Nel frattempo il toto-razza continua, perché c’è chi segnala di averne visto un esemplare davanti al Bagno 30 a Cattolica.

Mentre c’è chi ricorda che due estati fa a Cattolica un pensionato venne colpito mentre cercava di allontanarne una, ritrovandosi poi a far i conti con una brutta infezione per moltissime settimane e con una cicatrice che ancora gli ricorda quell’assurda giornata. C.D.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui