Misano, 58 alberi vicino alla statua di Marco Simoncelli – Gallery

58 alberi per dare il benvenuto alla primavera. Questa mattina nei pressi di Misano World Circuit, vicino alla rotonda in cui campeggia la statua del Sic, sono state messe a dimora grazie al progetto della Federazione Motociclistica Italiana.

CIV Green ha infatti determinato le emissioni di CO2 di tutte le sei prove del CIV 2021, stabilendo poi quanti alberi fossero necessari per la compensazione ambientale. Proprio a Misano, il 2 e 3 aprile, si aprirà la nuova stagione del Campionato italiano Velocità.

“Grazie alla Federmoto per aver scelto Misano – commenta Nicola Schivardi, assessore all’ambiente – per la messa a dimora delle piante nell’ambito di un progetto così lungimirante. È anche la testimonianza di una relazione proficua e la condivisione dell’obiettivo di agire sistematicamente per pareggiare l’effetto delle nostre attività quotidiane”.

Una giornata utile anche ai giovani, con la presenza di due classi della scuola primaria Colombo IC di Misano. Gli studenti hanno potuto toccare con mano il lavoro di compensazione delle emissioni di anidride carbonica, piantando gli alberi, e approfondire il tema della sostenibilità ambientale legata allo Sport, ricevendo anche dei gadget.

La messa a dimora delle piante provenienti dai vivai forestali di Pieve Santo Stefano è avvenuta alla presenza del Tenente Colonnello Alberto Veracini del Reparto Carabinieri Biodiversità di Pieve Santo Stefano, fornitore degli alberi, e della GEAT, società che cura il verde a Misano.

L’Assessore Schivardi ha accolto il Coordinatore della Commissione Ambiente di FMI, Giancarlo Strani, il commissario tecnico Andrea Montanari, la Referente Regionale CES Emilia-Romagna Monica Fabbri e i rappresentanti del settore educazione stradale di Federmoto. Per Misano World Circuit era presente il managing director Andrea Albani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui