Minorenni di Cesena: risse a Forlì e Forlimpopoli – VIDEO

In aperta violazione (nell’ultimo giorno) del divieto di oltrepassare i confini comunali senza giustificato motivo, oltre un centinaio di minorenni, tutti attorno ai 16 anni, oggi si sono dati appuntamento a Forlì, da Cesena e Faenza. Per “regolare i conti” di una precedente zuffa avvenuta due giorni fa a Forlimpopoli.

L’unica cosa che non è chiara, al momento, è come siano iniziate queste liti “campanilistiche”: quale sia stata la scintilla. Si tratta di liti che però stanno coinvolgendo minorenni di Cesena, Forlimpopoli, Forlì ed anche qualche “amico esagitato” arrivato dal faentino. Per spostarsi hanno usato treni e bus: in aperta violazione del Dpcm ancora in vigore che impedisce di spostarsi tra comuni senza giustificato motivo.

A Forlimpopoli ieri la “prima” puntata a botte tra 16enni. Che poi, utilizzando i canali social, si sono ridati appuntamento ad oggi per finire quanto iniziato. Ancora a Forlimpopoli nel primo pomeriggio sono scattati i primi inseguimenti con rissa e lancio di oggetti trovati a terra. Poi il teatro del contendere, come da appuntamento intanto variato nella logistica e comunicato sempre via social, si è spostato a Forlì. Con decine e decine di ragazzini forlivesi con sciarpa alla bocca e cappucci a mascherare parzialmente l’identità, a caccia di cesenati e forlimpopolesi tra la stazione ferroviaria ed il parco urbano. Una “agitazione” da “nemico da picchiare” durata buona parte del pomeriggio che è stata documentata anche da video impressi nelle storie di Instagram (uno dei quali è visibile anche sul sito corriereromagna.it). Minacce ed insulti, e racconti di “imprese” da picchiatore poi sono proseguite di sera: sempre sulle storie Instagram di decine e decine di minorenni residenti in provincia e non solo. Aspettando il prossimo appuntamento con la rissa. S.L.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui