Milano Marittima, rissa con spray urticante Identificati 10 ragazzi

Una rissa che ha coinvolto ben oltre una decina di ragazzi, quasi tutti neo maggiorenni, è stata sedata nella serata di ieri dall’intervento dei carabinieri e della polizia locale in pieno centro a Milano Marittima, nella zona degli street bar. Intorno alle 21, l’arrivo delle pattuglie ha messo in fuga parte dei partecipanti alla scazzottata, permettendo però di identificare oltre una decina di giovani. Tra loro, ad avere la peggio è stato un ragazzo che ha riportato la rottura del labbro. Se l’è cavata con alcuni punti di sutura, applicati dal personale del 118, nel frattempo giunto sul posto. Non si registra però nessun ricovero ospedaliero. Dopo le prime cure, diversi membri del gruppetto sono stati portati in caserma per ricostruire la dinamica dei fatti e valutare le singole posizioni. E’ probabile che gli animi si siano scaldati per futili motivi, complice qualche bicchiere di troppo.

La rissa pare sia iniziata tra le 20 e le 20.30, interrompendosi e poi riprendendo in un secondo momento, quando una delle due fazioni è tornata con i “rinforzi”. Durante la colluttazione sembra inoltre che sia stato utilizzato uno spray al peperoncino. Circostanza sulla quale ora saranno gli uomini della compagnia di Cervia-Milano Marittima a fare luce sentendo testimoni oculari e – è facile prevedere – acquisendo i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona.

Parallelamente, sempre nelle vie centrali della città, la polizia locale ha soccorso un’adolescente di 14 anni, trovata ubriaca a terra in stato di semi-incoscienza. Gli agenti hanno contattato sia i genitori che il 118, giunto nella tarda serata con l’ambulanza.

Non sono stati gli unici episodi critici di un sabato in cui si è respirato un assaggio di estate, non tanto per il meteo, quanto piuttosto per l’allentarsi delle restrizioni anti-covid. Fin dalle 18 sono iniziate a sommarsi le segnalazioni di atteggiamenti troppo “euforici” nella zona della movida. Perlopiù giovani ubriachi riuniti in “branco”, che su di giri hanno passato la serata fra scherzi di cattivo gusto e piccole molestie. Qualcuno è stato visto “giocare” a scavalcare le auto parcheggiate lungo viale Romagna; altri invece si sono dedicati a insultare le ragazze a passeggio con termini ingiuriosi. FED.S.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui