RICCIONE. “Adesso basta fare melina sul Metromare”. Scrive a caratteri maiuscoli il presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi, rivolgendosi alla sindaca di Riccione Renata Tosi. La prima cittadina ieri ha votato contro la sperimentazione del Trc con mezzi provvisori (la ditta fornirà quelli ufficiali in ritardo), contrariamente a tutti gli altri sindaci della costa intervenuti e alla provincia.

La sindaca Renata Tosi

“C’e’ una infrastruttura pronta e collaudata da tempo. C’e’ la possibilità di utilizzare mezzi nuovi già a disposizione. C’è la necessità di sviluppare il trasporto pubblico. Non è possibile tenere tutto fermo per questioni di lana caprina. Prima si parte prima si offre un servizio di cui il territorio ha un bisogno vitale, prima si inizia ad ammortizzare l’investimento, prima si riorganizza il Trasporto pubblico locale sull’intero territorio”.

Il presidente della Provincia Riziero Santi

“Perciò, avvalendomi delle prerogative che mi assegna il ruolo di Presidente della provincia – prosegue Santi – e l’Accordo di programma del 2008 ho convocato il Coordinamento degli Enti per farlo decidere, prendendo atto della chiusura dei lavori sulla prima tratta. Un minuto dopo ho chiesto ai miei uffici di predisporre in poche ore l’atto di istituzione della nuova linea in modo che Agenzia mobilità Rimini possa procedere alla predisposizione del Piano di esercizio e all’assegnazione della gestione a Start per iniziare a far girare i mezzi. Non faccio previsioni dei tempi ma devono essere tempi tecnici. Settimane. Non sono più tollerate meline di alcun tipo”.

Argomenti:

METROMARE

riccione

santi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *