Metheny, Morelenbaum, Girotto… quanto jazz a “Crossroads”

Metheny, Morelenbaum, Girotto... quanto jazz a "Crossroads"

RAVENNA. Sta per partire la ventunesima edizione di Crossroads. Il festival itinerante si terrà dal 28 febbraio al 9 giugno in oltre venti comuni che coprono tutto il territorio dell’Emilia-Romagna. Saranno coinvolti oltre 500 artisti in più di 70 concerti capaci di cogliere le innumerevoli varietà estetiche del jazz, con orecchie ben aperte sugli influssi provenienti da altri generi. Il concerto di Pat Metheny al Teatro Alighieri di Ravenna (9 maggio) è uno dei momenti più attesi del festival. Il 10 aprile ecco gli “Uomini in Frac”, il fortunato omaggio a Domenico Modugno che coinvolge un cast stellare: Peppe Servillo, Javier Girotto, Rita Marcotulli, Furio Di Castri e Mattia Barbieri (Imola, Teatro Ebe Stignani).

Paolo Fresu farà la sua prima apparizione il 13 marzo in duo con un suo storico partner, il chitarrista Bebo Ferra (Piangipane, Teatro Socjale). Tornerà poi il 17 marzo (Rimini, Teatro Galli) per un intrigante omaggio alla musica di David Bowie alla guida di una formazione dal cast sorprendente (con, tra gli altri, Petra Magoni, Gianluca Petrella e Christian Meyer). Un’altra occasione per ascoltare la più poetica tromba del nostro jazz sarà il 30 aprile (Russi, Teatro Comunale), in trio col bandoneonista Daniele di Bonaventura e il violoncellista Jaques Morelenbaum. Abbinamenti memorabili anche per Enrico Rava: a Rimini (22 marzo) lo si ascolterà con un quintetto codiretto assieme al colosso del sax tenore Joe Lovano, a Piangipane (17 aprile) in duo con la chitarra di Roberto Taufic. Javier Girotto invece sarà una delle vigorose presenze solistiche dell’originale Barionda, un quartetto di sax baritoni più batteria, ideato dall’impressionante sassofonista altoatesina Helga Plankensteiner (26 marzo, Fusignano). Lo storico festival Ravenna Jazz, che si terrà dal 7 al 16 maggio, sarà inglobato nel cartellone di Crossroad: Fresu, Rava, Ottolini e Petra Magoni troveranno spazio come artisti residenti anche all’interno del festival ravennate, in produzioni originali di grande portata.

Il programma in edicola sul Corriere Romagna di venerdì 7 febbraio. Qui la copia digitale acquistabile singolarmente: https://edicoladigitale.corriereromagna.it/corriereromagna/newsstand

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *