Messaggi dalla quarantena, ai balconi e sui muri di Imola

IMOLA. Ai balconi delle case degli imolesi in queste settimane di quarantena sono comparsi tantissimi arcobaleni ottimisti, a volte con le firme dei bambini, tricolori soprattutto, ma anche bandiere europee, invocazioni alla Madonna e inviti perentori a restare in casa, oppure cartelli “disobbedienti” sui muri della stazione. Pareti e balconi sono diventati mezzi per comunicare a chi passa e a chi al momento non si può ancora incontrare di persona. FOTO di MAURO MONTI

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui