Mercato Saraceno, Liberazione: domenica le celebrazioni

Non è semplice definire una data effettiva della liberazione di Mercato Saraceno, essendo un territorio ampio e diviso fra più vallate,  le truppe tedesche abbandonarono i paesi in giorni alterni: il capoluogo fu lasciato nel 10 ottobre del 1944, mentre nel registro parrocchiale di San Damiano è appuntata la partenza dei militari tedeschi alle ore 23 del 14 ottobre. L’Amministrazione Comunale ha  dunque deciso di scegliere come punto di riferimento delle celebrazioni il 16 ottobre 1944.

La giornata di domenica prossima partirà quindi alle ore 9 con la deposizione della corona d’alloro sotto i portici del municipio  da parte del sindaco Monica Rossi accompagnata dalla tromba e dalle note del classico brano “Il Silenzio”

Finita la commemorazione istituzionale ci si sposta in località Monte Finocchio- Agriturismo il Pagliaio strada Prov.le 128 –  dove alle ore 10  in collaborazione con Avis Mercato Saraceno si partirà per  la prima Camminata Partigiana.  Una Camminata adatta a tutti  , nei luoghi degli avvenimenti storici con brevi soste dove i racconti e le letture renderanno onore alla storia e ai partigiani. La camminata sarà di circa di  8 chilometri in parte su strada asfaltata in parte sterrata. Si consigliano scarpe tecniche.   info 3402716227

La giornata prosegue poi nel pomeriggio presso la biblioteca A. Veggiani dove alle ore 16 Il presidente di A.N.P.I. provinciale Gianfranco Miro Gori presenterà il libro “Se ben che siamo donne…” Raccolta di 30 testimonianze sulla Resistenza a  cura di Grazia Cattabriga e Rosalba Navarra.  testimonianze di donne protagoniste della Resistenza nel forlivese donne coraggiose nel vivere quotidiano e nelle situazioni straordinarie. Il ruolo della donna non affatto marginale nel movimento resistenziale per la conquista della libertà e della democrazia. storie non scritte di sofferenze e di sacrifici spesso taciuti, testimonianze di un impegno, mai rivendicato, nella lotta per l’affermazione della libertà.

Queste le parole del sindaco Monica Rossi e dell’assessore alla Cultura Giulia Rogai“In questi anni abbiamo lavorato molto, sulla “memoria” sui valori della Resistenza, sulle donne, sui temi come l’ uguaglianza e l’inclusione per questo era molto  importante per noi onorare anche il giorno della Liberazione di Mercato Saraceno e per il primo anno abbiamo preparato un programma vario che speriamo raccolga l’interesse di molti cittadini e soprattutto di molte fasce d’età come sempre abbiamo attivato preziose collaborazioni come il coinvolgimento di Avis e per il primo anno di ANPI provinciale, ci sembra di avere iniziato un percorso su una strada giusta” .

Il sindaco Monica Rossi

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui