Mercato Saraceno, i cittadini partecipano alla vita del Comune

Si avvicina la conclusione del progetto Mercato Trifase, percorso di ascolto, formazione e partecipazione digitale finanziato dalla LR.15/2018. La piattaforma per la partecipazione, strumento digitale per ottobre a Palazzo Dolcini, è pronta per l’utilizzo. La piattaforma costituisce lo strumento digitale per la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica di Mercato Saraceno, attraverso la quale è possibile accedere ai processi di collaborazione e cura dei beni comuni. Una piattaforma partecipativa intesa come una rete civica, un social network con obiettivi condivisi, pensata per facilitare relazioni orizzontali tra cittadini e Pubblica Amministrazione, e stimolare l’impegno e la collaborazione in base a interessi, luoghi e passioni.

In questi mesi – dichiara il gruppo che ha lavorato intensamente al progetto – abbiamo lavorato insieme per sviluppare le competenze necessarie nello sviluppo dei servizi pubblici digitali e ora invitiamo i mercatesi a metterle alla prova e partecipare alle prime consultazioni online sui beni comuni del nostro territorio.

La piattaforma si rivolge a tutti i cittadini di Mercato Saraceno dotati di SPID, sistema pubblico di identità digitale, che vogliono partecipare alla vita pubblica della città. Sul sito del Comune di Saraceno accreditandosi con il proprio SPID si potrà esprimere una preferenza rispetto a consultazioni lanciate dalla Pubblica Amministrazione ma anche fare segnalazioni e/o avanzare proposte da condividere con l’Amministrazione e il resto della comunità. Si precisa che la votazione sarà segreta e che si potrà esprimere le proprie preferenze un’unica volta

Dal 15 al 22 novembre saranno attive le prime consultazioni on line del form Mercato Trifase dove i cittadini esprimendo la loro opinione tramite votazioni saranno protagonisti delle future azioni.

Le votazioni in questa fase saranno tre: Riconoscere i beni comuni dove i cittadini sono chiamati a scegliere fra una serie di luoghi abbandonati o sottoutilizzati a cui, in misura diversa è legata la storia e la cultura del territorio per un progetto di rigenerazione; Rigenerare il patrimonio dove si chiede di sviluppare idee e visioni  per il futuro dell’ex discoteca Maverik di Montecastello; Contribuire alla cura del territorio in cui si invitano i mercatesi  a segnalare su quali temi prioritari si dovrebbero concentrare i patti di collaborazione tra cittadini e amministrazione.

Mercato Trifase è un progetto molto ambizioso che ci sta dando tantissime soddisfazioni sia da parte della popolazione mercatese sia da parte dei tecnici di settore – dichiara il Vicesindaco Raffaele Giovannini – sono convinto che nel lungo termine questa sarà una pratica condivisa di buona amministrazione, un dialogo costante con i mercatesi dove cogliere fermenti idee e critiche.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui