Mercato ortofrutticolo Cesena, polemica per la mail “nascosta”

Lunedì sera si è tenuta la commissione che Luigi Di Placido di Cambiamo il 26 aprile aveva pubblicamente chiesto al presidente della Commissione 1 Enrico Sirotti Gaudenzi di convocare per chiarire un presunto percorso di privatizzazione del Mercato ortofrutticolo. In quell’occasione l’amministratore unico di For, la società che amministra il Mercato ortofrutticolo, Alessandro Giunchi ha spiegato che: no, non è stato avviato alcun percorso di privatizzazione del Mercato ortofrutticolo e no, non ci sono state riunioni “riservate” che avessero ad oggetto la privatizzazione. Se i commissari lo hanno appreso solo lunedì sera, Sirotti Gaudenzi lo sapeva, invece, già da tempo. Giunchi gli aveva scritto il 27 aprile, ribadendo la propria disponibilità al confronto con la Commissione, ma anche spiegando perché l’ipotesi avanzata da Luigi Di Placido nel richiedere la commissione fosse infondata. Quella mail però non è mai stata inoltrata al resto della commissione e ora il Pd chiede che Sirotti Gaudenzi si dimetta.

Alessandro Giunchi ha anche spiegato ai commissari, come già aveva fatto nella mail mai inoltrata, che l’equivoco potrebbe essersi originato dall’icontro convocato di rientro dalla missione di Dubai, per riferire gli stimoli raccolti. Oggetto della riunione non era la privatizzazione del mercato, ma il suo sviluppo. Giunchi non ha escluso che in futuro, dovesse farsi avanti un privato disposto ad investire nel Mercato ortofrutticolo, questo scenario non possa diventare più concreto, ma non è questa la fase in cui ci si trova ora.

È stato l’assessore Luca Ferrini a svelare alla commissione l’esistenza della mail che Giunchi aveva mandato al presidente giorni prima.

«Credo che quanto successo sia gravissimo. Enrico Sirotti Gaudenzi – attacca Filippo Rossini, capogruppo Pd – dovrebbe dimettersi e chiedere scusa per aver trascinato il Mercato Ortofrutticolo in polemiche politiche sterili».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui