Essere in grado di rispondere alle sfide della filiera ortofrutticola risultando più competitivi rispetto agli altri mercati regionali e fornire adeguati servizi di logistica ai produttori e alle aziende locali. Si basa su questi due presupposti il progetto di sviluppo del Mercato Ortofrutticolo all’ingrosso di Cesena che, al fine di garantire maggiore fruibilità ed efficienza degli ambienti, d’accordo con l’Amministrazione comunale, darà avvio a una serie di interventi strutturali e di riqualificazione energetica. Nello specifico, così come definito dalla Delibera di Giunta, sulla quale il Consiglio comunale sarà chiamato ad esprimersi, l’intera area di 28 mila metri quadrati (15 mila dei quali coperti) sarà interessata da specifici lavori di riorganizzazione, ampliamento ed efficientamento energetico della struttura: chiusura della facciata est del mercato e realizzazione della pensilina carico e scarico merci, ampliamento dell’area ovest destinata ai produttori agricoli, realizzazione dell’impianto fotovoltaico, ammodernamento degli ambienti in uso dalla direzione e dal front office. L’intero pacchetto di interventi corrisponde a un investimento complessivo di 1.168.000 euro da parte della società Filiera Ortofrutticola S.p.a., che gestisce il Centro agroalimentare di Pievesestina. A fronte di questo investimento, e con lo scopo di rafforzare il capitale della società, il Comune conferma fino al 2045 il contratto di gestione, conferendo alla società FOR un impianto frigorifero e relativa centrale elettrica di servizio, per il valore di 3.350.000,00, presente negli stessi spazi dell’area mercatale.

“Il Mercato Ortofrutticolo di Cesena – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – è un fiore all’occhiello per il nostro territorio. Dare avvio a una nuova stagione di interventi tesi a migliorarlo, ad ampliarlo e a fornirgli tutti gli elementi strutturali e logistici per renderlo maggiormente competitivo è un nostro dovere in un’ottica di sviluppo del nostro territorio. Questo importante intervento, concordato con Alessandro Giunchi, Amministratore Unico di For e che rientra nel nuovo Piano di Sviluppo, potrebbe certamente essere utile al percorso di una rete regionale delle realtà mercatali all’ingrosso, che comprenderebbe Bologna, Parma, Rimini e Cesena, con una riorganizzazione e integrazione dei servizi per il perseguimento di economie di scala. Un modello di integrazione già sperimentato da Spagna, Francia e Germania a sostegno dello sviluppo e delle produzioni nazionali e che consentirebbe di potenziare la visibilità e l’export dei prodotti ortofrutticoli delle aziende emiliano romagnole, valorizzando le eccellenze e favorendone l’accesso a mercati internazionali. Non meno importante, in questo percorso di modernizzazione del polo ortofrutticolo cesenate, – prosegue il Sindaco – è la programmazione dell’intervento di efficientamento energetico che consentirà una nuova e proficua gestione dell’energia della struttura”.

Dopo un’attenta analisi della struttura e dopo avere valutato le possibilità connesse a interventi strutturali, si è ritenuto opportuno chiudere la facciata est del mercato. Intervento che garantirebbe, da un loto, un maggiore isolamento della galleria rispetto ai mesi più freddi dell’anno, e non meno rispetto alle calde temperature del periodo estivo e dall’altro l’ampliamento degli spazi adiacenti ad alcuni stand e al corridoio carico e scarico. Contestualmente alla chiusura della facciata est sarà eseguito un ampliamento del mercato sull’ala ovest con la creazione di una zona nuova da dedicare ai produttori agricoli in modo da rendere poi più efficiente e funzionale tutta la sistemazione interna del mercato. Tuttavia, l’intervento strutturale di maggiore importanza è la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 530 kW di potenza con un sistema elettronico di redistribuzione dell’energia in grado di fornire indipendentemente tutti gli stand.

Argomenti:

mercato ingrosso

ortofrutta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *