GAMBETTOLA. Troppo insistenti nel sollecitare firme ed offerte: diffidati. Non è la prima volta che accade, anche se molto raramente a Gambettola: un’associazione che invita ad una firma di solidarietà contro la droga (anche anonima come si apprende leggendo altri commenti sulla stampa) allo scopo poi di raccogliere offerte a favore di un’associazione. Nulla da dire per quanto riguarda l’associazione, che ha le carte in regola. Qualche critica, invece, per le modalità insistenti adottate dalle persone che stanno al banchetto: che di sovente sfociano nel fastidio con “inseguimenti” nei confronti di cittadini allo scopo di convincerli per la firma oppure un’offerta. Già un paio di volte, negli ultimi anni, a Gambettola la Polizia Locale è intervenuta per mettere un freno a questi fastidiosi comportamenti. Giovedì, giorno di mercato, notata la presenza del banchetto nei pressi del Giardinetto dello Straccivendolo, verso le 8.30 la Polizia Locale è intervenuta notificando una diffida amministrativa.

«La diffida – precisa il Comandante Maurizio Marchi – è stata notificata perché il personale non in uniforme, presente nella maggior parte dei giovedì di mercato, ha notato il comportamento scorretto e molesto dei ragazzi impegnati per l’associazione: in pratica inseguivano con fastidiosa insistenza quei cittadini poco propensi ad ascoltarli». Ora, spiegano alla Polizia Locale, se il soggetto diffidato dovesse ricaderci nei prossimi cinque anni, è previsto il sequestro del banchetto e dei fondi raccolti. Ma probabilmente non sarà necessario: infatti, dopo aver compreso che l’attività poteva proseguire solamente restando al banchetto senza possibilità di “inseguimenti e slalom” nei pressi del mercato settimanale, dopo qualche minuto hanno smontato l’attrezzatura e se ne sono andati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *