Mercati azionari: quali previsioni per le criptovalute?

I massimi storici sui quali sta viaggiando il prezzo di Bitcoin stanno monopolizzando l’attenzione degli investitori di tutto il mondo, portando alla ribalta le criptovalute come non avveniva dal 2017, anno del boom di queste tecnologie e momento simbolo della speculazione finanziaria. La quotazione di Bitcoin è vicinissima ai 20 mila dollari, valendo dunque più di 15.500 euro, con una performance ad un anno di +154% davvero incredibile.

La prestazione di Bitcoin sta favorendo tutte le criptovalute. Il prezzo di Ethereum è arrivato a 575 dollari, in rialzo del 291% nell’ultimo anno, Ripple a quota 0,58 dollari è in crescita del 164% a 12 mesi, Litecoin giunto sopra gli 82 dollari è aumentato dell’82%, mentre Bitcoin Cash a 273 dollari ha registrato un +33% da dicembre 2019 ad oggi. Si tratta di numeri straordinari per il comparto delle criptovalute, sempre più al centro delle strategie d’investimento dei trader.

Secondo i professionisti di Criptovalute24.com, sito dedicato alle criptovalute dove trovare tantissime guide, informazioni e recensioni dettagliate, effettuare previsioni su Bitcoin e company in questo momento è particolarmente difficile. Le cryptocurrency stanno vivendo un periodo di forte crescita, essendo ormai considerate l’alternativa per eccellenza all’oro come bene rifugio nei periodi di crisi. Tuttavia sarà importante comprendere cosa succederà nel 2021, quando la vaccinazione di massa potrebbe riportare alla crescita l’economia globale.

Cosa aspettarsi dal rally di Bitcoin

Per molti analisti il rally di Bitcoin in Borsa sta preparando l’attesa caduta del prezzo, infatti tutti gli investitori stanno aspettando il momento giusto per vendere, un atteggiamento che spinge al rialzo la quotazione ma potrebbe nascondere una discesa intorno al 30%. Si tratta di un evento atteso, quindi non un crollo o una sfiducia da parte dei trader, ma un normale comportamento dei prezzi legato alla speculazione su Bitcoin e le altre criptovalute, un’attività del tutto normale considerando la crescita del prezzo di oltre il 150%.

Il trend non è però un fenomeno isolato, né dovuto soltanto alla speculazione finanziaria, infatti sono presenti un insieme di fattori che stanno favorendo l’ascesa delle criptovalute. In primis c’è ovviamente la crisi economica e l’emergenza sanitaria, con i Bitcoin che offrono un’opzione sicura su cui spostare il proprio capitale, in attesa di momenti più propizi per tornare a investire in settori tradizionali, come le compagnie aeree, il food e l’energetico.

Allo stesso tempo gli stimoli delle banche centrali all’economia stanno causando una distorsione sui mercati finanziari, con la presenza di un enorme liquidità a basso costo con la quale banche e investitori possono prendersi dei rischi in più rispetto al passato. Non da meno è il forte aumento dei trader indipendenti, i cui volumi degli scambi sono arrivati a pesare fino al 20% in alcuni contesti, con un apprezzamento notevole nei confronti della tecnologia legata alle criptovalute e alla blockchain.

Criptovalute: possono considerarsi una tecnologia matura?

Al contrario di quanto dicano alcuni analisti, i quali indicano come il boom delle quotazioni delle criptovalute sia appena una bolla speculativa pronta a scoppiare, in realtà la maggior parte degli esperti non è d’accordo con questa opinione. I Bitcoin sono oggi una tecnologia più matura e strutturata rispetto al passato, in grado di offrire una certa credibilità e un posizionamento più forte e solido, nonostante operino ancora in un settore non regolamentato, ma sul quale l’Unione Europea e il Congresso degli Stati Uniti stanno lavorando.

Un aspetto positivo è legato alla scelta di molti investitori istituzionali come JPMorgan, con l’inserimento delle criptovalute all’interno di fondi d’investimento e portafogli tematici, sia per strategie tecniche sia per accontentare le esigenze dei clienti. Oggi tutti i player internazionali più importanti investono in cryptocurrency, usando questi asset per operazioni di diversificazione, asset management e risk management, con finalità di protezione del capitale e di speculazione alla stesso tempo.

Inoltre le criptovalute sono una tecnologia sempre più utilizzata nel mondo, con banche, governi e grandi aziende che hanno iniziato a sfruttare i vantaggi delle reti blockchain, non solo per agevolare le transazioni finanziarie ma soprattutto per la gestione degli smart contract. In questo scenario investire in criptovalute può offrire senza dubbio delle opportunità interessanti, ad ogni modo è importante essere prudenti ed eseguire una corretta gestione del rischio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui