“Mentre vivevo” di Quotidiana.com a Poggio Torriana

Gioia Salvatori, la compagnia Frosini/Timpano, il teologo Vito Mancuso, il film su Pippa Bacca, gli spettacoli per famiglie del Teatro Patalò e della compagnia L’Aprisogni. Sei appuntamenti che propongono idee, visioni e stili molto diversi per una rassegna arrivata già alla sesta edizione. Torna a fine ottobre Mentre vivevo, teatro e arti del contemporaneo a cura di Paola Vannoni e Roberto Scappin della compagnia Quotidiana.com, in collaborazione con La Mulnela.

«Abbiamo sempre avuto il sostegno del Comune – dice Paola Vannoni – che ci ha appoggiato nella nostra scelta di proporre nuove forme di teatro. Una scelta che si è rivelata positiva, dato che ci sono state tante adesioni di pubblico anche dai territori limitrofi».

Dei sei appuntamenti di Mentre vivevo, quattro sono dedicati al teatro. «Preferiamo accogliere compagnie che privilegino l’autorialità, che portino il loro sguardo sul contemporaneo, talvolta in modo tagliente ma sempre lucido», spiegano gli organizzatori.

I primi due spettacoli

Daniele Timpano ed Elvira Frosini aprono la rassegna domenica 31 ottobre con “Acqua di colonia. Prima parte, Zibaldino africano”, finalista al Premio Ubu 2017 come migliore novità drammaturgica italiana, uno spettacolo dedicato alla lunga storia del colonialismo italiano.

Gioia Salvatori sale sul palco domenica 14 novembre con “Cuoro”, diretta da Giuseppe Roselli. Nota al grande pubblico per la sua partecipazione al programma televisivo de La7 “Propaganda live”, Salvatori propone in maniera spiritosa le sue elucubrazioni contro i mali moderni.

La violenza sulle donne

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, domenica 28 novembre sarà proiettato il film documentario di Simone Manetti “Sono innamorato di Pippa Bacca”. A seguire incontro con le operatrici del settore. Il film racconta la storia vera di Giuseppina Pasqualino di Marineo, in arte Pippa Bacca, violentata e uccisa in Turchia, a 33 anni. Con l’amica Silvia Moro, Pippa aveva progettato di attraversare undici paesi in guerra vestita da sposa, così da celebrare un matrimonio simbolico tra i popoli.

Il teologo

L’appuntamento di domenica 5 dicembre vede come ospite il noto teologo Vito Mancuso con una lectio magistralis dal titolo “La scala della libertà”. A moderare l’incontro sarà Laura Fontana, responsabile del progetto di Educazione alla memoria del Comune di Rimini.

Per bambini e famiglie

Gli ultimi due appuntamenti della rassegna si rivolgono ai più piccoli. Mercoledì 8 dicembre, eccezionalmente alle ore 15, la compagnia L’Aprisogni porta in scena lo spettacolo di burattini “Il castello di Tremalaterra” nell’ambito del progetto “Figure a teatro” in collaborazione con Focus Santarcangelo e il Comune di Poggio Torriana. A seguire inaugurazione del presepe al Mulino Sapignoli.

Domenica 12 dicembre è la volta del Teatro Patalò in “Storia di una bambina” di e con Isadora Angelini e Luca Serrani. Lo spettacolo si inserisce nel progetto di studio della compagnia dedicato alle fiabe classiche e al loro linguaggio, ricco di risonanze con le emozioni più profonde. Tutti gli appuntamenti si svolgono alle ore 17.30 nella sala teatro del Centro Sociale (via Costa del Macello, 10), ingresso soggetto a limitazioni in conformità con le normative anti Covid.

Info: 327 1192652 anche Whatsapp

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui