FORLÌ. Sono partite ieri e proseguono anche oggi e i prossimi giorni le manifestazioni legate al Giorno della Memoria. Il 27 gennaio di ogni anno, in occasione dell’anniversario dell’apertura dei cancelli del lager di Auschwitz avvenuta nel 1945, è la data di alto valore simbolico per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Il Comune di Forlì, in collaborazione con istituzioni, associazioni culturali e con il mondo della scuola, ha coordinato un programma di eventi per celebrare il Giorno della Memoria, appuntamento voluto dal Parlamento Italiano per non dimenticare il sacrificio di tante donne e uomini e per aprire momenti di riflessione sulla storia.

Oggi alle 10.30 nel salone comunale in piazza Saffi n. 8 sarà riproposto agli studenti delle scuole superiori lo spettacolo “Lagerblock – ad Auschwitz c’era un’orchestra” dal racconto di Fania Fènelon. Interverrà l’Assessore alle politiche educative Paola Casara. Domenica sera invece, alle 20.30, al sacrario ai Caduti in corso Diaz Angolo via Sant’Antonio Vecchio, “Promemoria Auschwitz alla vigilia della partenza”. Le autorità incontrano i ragazzi in partenza il 27 gennaio per il viaggio studio ai luoghi della Memoria dello sterminio nazista.

Lunedì 27 gennaio

Le iniziative riprenderanno quindi lunedì mattina alle 9.30 presso il Parco della Resistenza, ingresso da viale Spazzoli, dove si svolgerà la cerimonia con deposizione di una corona al Monumento ai Caduti nei lager nazisti e in tutte le prigionie. Saranno presenti le autorità cittadine. Renderà gli onori un picchetto militare del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste”. Interverrà il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini.

Martedì 28 gennaio

Alle 20.45 nella chiesa Sant’Antonio Abate in Ravaldino, corso Diaz 105, serata con lettura pubblica del libro “Portico di Ottavia” di Anna Foa. Musiche per organo eseguite da Filippo Pantieri; soprano Marina Maroncelli.

Venerdì 31 gennaio

Alle 15.45 nel Salone Comunale, piazza Saffi n. 8 si svolgerà una conferenza pubblica dal titolo “Quando Heisenberg andò a Copenhagen… Fisica tedesca e ricerca nucleare al tempo del Terzo Reich (1933-1945)” presieduta dal professore Francesco Maria Feltri Iniziativa promossa dall’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età contemporanea e Comune di Forlì. L’incontro è valido per la formazione degli insegnanti. Interverrà il Presidente del Consiglio Comunale Alessandra Ascari Raccagni.

Domenica 2 febbraio

Alle 16, sempre nel salone Comunale di Forlì, si terrà il “Concerto per Memoria” della Banda Città di Forlì diretta dal Maestro Alessandro Spazzoli.

Domenica 9 febbraio

Infine, il 9 febbraio alle 15.30 nella sala Multimediale San Luigi, via Luigi Nanni 15, si svolgerà l’evento pubblico dal titolo “Accade a Forlì: Don Pietro Garbin e l’Opera Salesiana a protezione dei perseguitati dai nazifascisti”. Interverranno il sindaco Gian Luca Zattini, Don Piergiorgio Placci Direttore Opera salesiana di Forlì; Don Stefano Martoglio Consigliere generale della Congregazione Salesiana; Monsignor Livio Corazza Vescovo di Forlì Bertinoro; Luciano Meir Caro Rabbino di Ferrara e delle Romagne. L’iniziativa seguirà con gli interventi di Paolo Poponessi, responsabile della cultura della Sala Multimediale San Luigi e Giovanni Tassani storico. Porterà la sua testimonianza Bruno Laufer rifugiato con i familiari presso l’Opera Salesiana di Forlì durante le persecuzioni razziali nazifasciste. Concluderà la manifestazione Noemi Di Segni, presidente Unione Comunità Ebraiche Italiane (UCEI). Per l’occasione sarà presentato il cortometraggio “Avvolti nella storia”, realizzato con la collaborazione degli Istituti Superiori di Forlì e con il patrocinio del Comune di Forlì. Regia di Maurizio Nari.

Argomenti:

Forlì

memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *