Meldola, “attenti al padrone”: spacciava in casa protetto da suoi due pitbull

In casa aveva anche due pitbull che sorvegliavano i suoi traffici, ma questo non gli ha evitato gli arresti per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nell’appartamento, infatti, i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Forlì hanno trovato oltre mezzo chilo di sostanze stupefacenti, tra hashish, marijuana ed eroina, oltre a strumenti per il taglio della sostanza. Un 21enne meldolese, difeso dagli avvocati Giovanni Principato e Andrea Romagnoli, si trova ora agli arresti domiciliari dopo l’udienza di convalida che ha fissato il processo per il 22 aprile. Il pubblico ministero Francesco Rago aveva chiesto la custodia cautelare in carcere.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui