Meldola, esce più volte dai domiciliari per andare a rubare: finisce in carcere

Nel tardo pomeriggio di mercoledì, i carabinieri del Comando Compagnia di Meldola hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dalla Corte d’Appello di Bologna nei confronti di un giovane meldolese, in sostituzione degli arresti domiciliari a cui il ragazzo era già sottoposto.

Il giovane, ampiamente noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona, il patrimonio e gli stupefacenti, benché sottoposto al regime degli arresti domiciliari nel comune di Meldola, nelle ultime settimane violato ripetutamente le prescrizioni impostegli dal provvedimento dell’Autorità giudiziaria uscendo di casa per continuare a perpetrare reati nelle vicine abitazioni del quartiere. Durante le evasioni, infatti, il giovane meldolese si introduceva nelle abitazioni che incontrava nel suo cammino con lo scopo di sottrarre tutto ciò che poteva rinvenire di suo interesse. A volte, sorpreso dai proprietari, si dava alla fuga; altre volte, invece, riusciva nel proprio intento.

Le continue incursioni nelle abitazioni del giovane evaso hanno destato non poca preoccupazione tra i residenti del quartiere ed attivato l’Arma locale con dedicati interventi di contrasto. L’azione risoluta dei carabinieri ha consentito di arrestare nuovamente il ragazzo per i reati di evasione, furto e violazione di domicilio e garantirne, questa volta, la detenzione in carcere.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui