“Meet the docs 2022”, a Forlì il cinema documentario di Sunset

Dal 18 al 22 maggio 2022 torna all’ExATR di Forlì “Meet the Docs Film Fest”, la rassegna dedicata al cinema documentario. Come da tradizione il festival porta in città il meglio del cinema del reale per cinque giorni ricchi di proiezioni in anteprima, masterclass esclusive, panel tematici di approfondimento, tre matinée dedicate alle scuole del territorio, workshop, musica live, degustazioni e convivialità, offrendo al pubblico l’opportunità di incontrare numerosi registi e ospiti autorevoli. La rassegna è organizzata da Sunset in collaborazione con Città di Ebla e Tiresia, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Forlì.

Per la sesta edizione arrivano nuove partnership: International Ethnographic Film Festival di Odessa, grazie al quale si sta lavorando a un evento dedicato all’Ucraina; I mille occhi di Trieste e il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, altri importanti festival italiani; Frab’s – Magazines & More, portale fisico e online, con il quale si darà vita a una serie di appuntamenti dedicati a riviste nazionali e internazionali legate ai temi delle singole giornate.

Nel programma della sesta edizione segnaliamo l’anteprima nazionale in sala di “Purple sea”, il documentario che ha sconvolto la Berlinale del 2020, documentari che hanno fatto incetta di premi come “The Earth is blue like an orange” (vincitore al Sundance) o “Flee” (candidato a tre premi Oscar), e altri film evento come “Now”, il nuovo film di riferimento per il movimento ambientalista.

Di grande caratura anche gli ospiti invitati ad approfondire i temi dei documentari. Tra gli altri: Gideon Levy, importante scrittore e giornalista israeliano; Maria Grazia Franceschelli, collaboratrice de il Mulino ed esperta di movimenti sociali e società civile nello spazio post-sovietico; Elena Giacomelli, ricercatrice dell’Università di Bologna nell’ambito degli Studi sulla Migrazione e sul Cambiamento Climatico; Yuri Ancarani, tra i maggiori video artisti italiani; Giulia Vescia, avvocata della Casa delle donne, aThomics, vignettista e militante Lgbtq, e rappresentanti di Amnesty International.

Info: meetthedocs.it

La rassegna “Pier Paolo Pasolini 100” promossa dal cinema Eliseo di Cesena per omaggiare il genio dello scrittore, poeta, intellettuale e regista nel centenario della sua nascita, volge al termine con la proiezione di “Comizi d’amore”. In questo documentario, realizzato nel 1964, Pasolini percorre l’Italia dal sud al nord, interrogando ogni classe e tipologia d’italiano su un argomento (all’epoca) tabù quale la sfera sessuale.

La pellicola, restaurata grazie al progetto “Il cinema ritrovato al cinema” della Cineteca di Bologna, sarà proposta al pubblico in tre date: sabato 16 aprile ore 18, lunedì 18 aprile ore 20.45 e mercoledì 20 aprile ore 18.30.

Ingresso intero 8 euro, ridotto 6 euro.

Info: www.cinemaeliseo.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui