Medico morto a Ravenna, il detective aveva scoperto un buco da un milione

Come noto il dottor Danilo Molducci, il medico 67enne di Campiano sulla cui morte la Procura di Ravenna ha aperto un fascicolo per omicidio iscrivendo nel registro degli indagati il figlio Stefano (ex segretario del Pd a Castrocaro) e la badante, aveva assoldato un investigatore privato per un’indagine patrimoniale. E pare che il detective avesse scoperto qualcosa, o quantomeno, aveva già pronta la relazione dell’incarico affidatogli tanto che il 27 maggio, il giorno prima che Molducci morisse, lo aveva chiamato per riferire dell’esito dell’indagine. Ecco che cosa avrebbe dovuto rivelargli: un ammanco di diverse centinaia di migliaia di euro, con un buco nei risparmi del dottore di oltre un milione. Sarà da chiarire chi, secondo l’accertamento, ne avrebbe dovuto rispondere, se un familiare o altre persone alle quali il 67enne aveva affidato il proprio patrimonio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui