RIMINI. Raffica di multe, le case di lusso galleggianti alla Darsena sono senza «segnalazione certificata di inizio attività». E’ quanto hanno stabilito i controlli della Finanza della Capitaneria di porto: lo scorso 30 luglio una decina di militari in borghese si è presentata a San Giuliano Mare, alle prime luci dell’alba, per bussare alle porte delle houseboat sull’acqua con tanto di vacanzieri dentro arrivati da tutta Europa e Italia che dormivano tranquilli. Agli ospiti sono state fatte numerose domande su relativi cambi di lenzuola, se veniva portata la colazione, se la struttura era rimasta ormeggiata per tutto il tempo della loro permanenza e in quali siti internet erano state fatte le prenotazioni.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *