Maurizio Solieri, il chitarrista di Vasco Rossi, e non solo

“QUESTA SERA ROCK’N’ROLL” La mia vita tra un assolo e un sogno, è l’autobiografia del chitarrista Maurizio Solieri scritta con Massimo Poggini per Volo Libero. “Cazzo, sei bravo, eh! Tu sì che sai suonare la chitarra.” Questo disse Vasco Rossi a Maurizio Solieri quando lo sentì suonare per la prima volta. In questa emozionante autobiografia, Solieri ripercorre la propria storia fino a oggi. Un percorso ora in discesa ora in salita (“un continuo di soddisfazioni e di schiaffi”) che lo porta a diventare chitarrista e anima dell’entourage di Vasco Rossi, autore di alcune sue canzoni, ma anche artista solista e strumentista geniale. Ha passato ore in sala d’incisione a rifinire futuri inossidabili successi quali Albachiara e Canzone, e per far nascere la gloriosa Steve Rogers Band. Nel 1983 – anno di Vita spericolata – cambiano davvero le cose e arrivano il delirio delle folle, il primo posto in classifica di Bollicine e un nuovo stile di vita tra grandi tour, concerti negli stadi e tanti successi. Poi le due brevi ma sofferte separazioni da Vasco, qualche piccola ripicca, e il momento più tragico: la morte di Massimo Riva, compagno di sempre sul palco. E, ancora, emozionanti avventure musicali nonché la soddisfazione di vedere crescere artisticamente suo figlio Eric. Luci e ombre di una vita rock.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui