Mattarella e Muti stasera al teatro Galli di Rimini

RIMINI. Attesa e trepidazione per questa “seconda inaugurazione” del teatro Galli di Rimini. E se la prima volta era stata, il 28 ottobre 2018, Cecilia Bartoli con la sua Cenerentola, ora tocca al più importante direttore d’orchestra vivente: Riccardo Muti. Il giorno è arrivato, vissuto non senza emozione da pubblico e addetti ai lavori.

Il teatro è da tempo esaurito, anche perché si aggiunge evento nell’evento, con la presenza in platea del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per l’occasione, il foyer del teatro è stato allestito dalla galleria Augeo con alcune opere dello scultore riminese Elio Morri in vista della mostra prevista per l’autunno.

Il programma

Il programma della serata (ore 21) prevede l’esecuzione di una selezione di brani tratta da Le nozze di Figaro, capolavoro mozartiano suonato dall’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, perla preziosa che Muti custodisce gelosamente tra Ravenna e Piacenza, dove fa crescere e prepara i migliori giovani musicisti della scena internazionale. L’opera, caposaldo della letteratura musicale, aprirà la 70ª edizione della Sagra musicale malatestiana.

Le nozze di Figaro è il primo dei tre capolavori realizzati da Mozart con Lorenzo Da Ponte. Tratta da Le mariage de Figaro di Beaumarchais, commedia che per scandalo e licenziosità dell’argomento aveva infiammato l’Europa del tempo, l’azione si rivelerà felicemente congeniale a Mozart, che crea un’opera senza precedenti, dove la musica è la fonte per l’indagine psicologica di ciascun personaggio e motore di un’azione che si snoda incessante attraverso colpi di scena, travestimenti, tradimenti, amori e turbamenti, fino al finale che ristabilirà l’armonia universale.

Il cast

All’esecuzione del capolavoro mozartiano diretto da Muti prende parte un cast di cantanti giovani e di grande talento, con il baritono Luca Micheletti (Il conte d’Almaviva), la soprano Serena Gamberoni (La contessa d’Almaviva), il baritono Alessio Arduini (Figaro), la soprano Damiana Mizzi (Susanna), la mezzosoprano Paola Gardina (Cherubino), il basso Carlo Lepore (Basilio), la mezzosoprano Isabel De Paoli (Marcellina), il tenore Matteo Falcier (Bartolo), il tenore Riccardo Benlodi (Don Curzio), la soprano Letizia Bertoldi (Barbarina) e il basso Adriano Gramigni (Antonio).

Per l’occasione l’organico dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini sarà arricchito dalla presenza di Li-Kuo Chang, prima viola della Chicago Symphony Orchestra.

Il maxi schermo in piazza

Così come avvenuto per l’inaugurazione del 28 ottobre scorso, un maxi schermo in piazza Cavour consentirà di far risuonare le note mozartiane anche a chi non potrà entrare nel teatro. Il concerto – diviso in due parti di 60 e 50 minuti – sarà quindi trasmesso in diretta grazie al progetto illuminotecnico curato da Ideogamma.

www.sagramusicalemalatestiana.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui