Una toccata e fuga, ma per l’aeroporto “Luigi Ridolfi” l’atterraggio sulla pista forlivese del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, avvenuto alle 19.36 di oggi, rappresenta in sé il principale simbolo della rinascita. Una sorta di investitura ufficiale da parte del Capo dello Stato, decollato da Roma per recarsi immediatamente a Ravenna a inaugurare ufficialmente l’anno dantesco e le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante, ma con la tappa intermedia dell’aeroporto di via Seganti che entro fine settembre verrà ufficialmente inaugurato.

Argomenti:

aeroporto ridolfi

Forlì

mattarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *