Massa Lombarda, grande festa per l’iridato Baroncini

Una città in festa e una piazza stracolma per festeggiare il fenomeno che il 24 settembre ha portato Massa Lombarda sul gradino più alto del podio. È stato accolto questa sera da una folla di oltre cinquecento persone Filippo Baroncini, campione del mondo di ciclismo under 23. Per una volta non è arrivato in bicicletta, ma ad attenderlo e riceverlo in piazza Matteotti c’erano il sindaco Daniele Bassi e i vertici della Società Ciclistica Massese, da cui ha preso avvio la carriera di Filippo.

Terminata la cerimonia nella quale è stato omaggiato dall’Amministrazione di una speciale targa ricordo, si è concesso un’eccezione al suo rigido regime alimentare. Dopo aver brindato con la Magnum riservata ai vincitori di tappa del Giro d’Italia, si è intrattenuto con il numeroso pubblico, tra i quali parecchi giovani e appassionati di ciclismo. Per avere una foto e un suo autografo, anche sulla tutina con cui si pedala, c’è chi arrivato persino da Pesaro e Comacchio.

D’altronde ha voluto la bicicletta e ora deve pedalare, sempre più veloce. Uno sforzo e un surplus di sacrifici quello di Baroncini, che ha iniziato la sua attività nella Sc Massese in cui vi ha militato per sette anni e ora guidata da Loretta Cortecchia, con il sostegno dalla Minipan dei fratelli Bruno e Franco Fusari.

Oltre a loro erano presenti Raffaele Babini, dirigente e direttore delle principali gare ciclistiche professionistiche a partire dal Giro d’Italia, Fabio Bacchilega, presidente di Conami, e Giancarlo Ferretti, direttore sportivo di molti campioni tra cui Felice Gimondi.

«Eventi come questo – ha commentato il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi – contribuiscono a fare crescere la consapevolezza che impegno, sacrificio e determinazione, uniti al talento, possono permettere di raggiungere risultati straordinari, e promuovono la pratica sportiva e sani stili di vita».

Gli eventi celebrativi per il giovane campione mondiale potrebbero non essere terminati, come preannuncia il primo cittadino: «Il 28 di novembre stiamo programmando un’altra iniziativa presso la sala del Carmine, ma riveleremo i particolari solo a ridosso di quella giornata, perché deve essere una vera sorpresa».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui