Marradi sostiene le lavoratrici dello stabilimento Ortofrutticola del Mugello

Questa mattina il sindaco di Faenza e presidente dell’Unione della Romagna Faentina, Massimo Isola, si è recato, assieme al sindaco di Marradi, Tommaso Triberti, al presidio delle lavoratrici stagionali della Ortofrutticola del Mugello in segno di solidarietà per la loro azione volta a salvaguardare non solo il posto di lavoro ma un’azienda con oltre 30 anni di storia che, dopo l’acquisizione da parte di un fondo di investimenti, rischia di scomparire con gravi ripercussioni sul fronte occupazionale ed economico del territorio. Isola ha incontrato le donne che ormai da Natale, a turno, sono in presidio permanente in attesa che i tavoli di confronto con la nuova proprietà possano trovare una strada per scongiurare la fine della Ortofrutticola del Mugello.

Oggi -spiega il presidente dell’Unione, Massimo Isola- ho portato la vicinanza dell’Unione della Romagna Faentina alle lavoratrici, ai lavoratori, al sindaco e alla comunità di Marradi impegnata e coinvolta in questa importante battaglia per mantenere in quel luogo il presidio produttivo della Ortofrutticola del Mugello, simbolo di una storia, di una cultura economica e civile di un territorio. Queste aziende, soprattutto in quei luoghi, svolgono una funzione decisiva e determinante, tanto più in una fase di decrescita demografica nella quale stiamo entrando. Quella battaglia, quindi, non riguarda solo chi è direttamente coinvolto ma è l’azione di tutto un territorio del quale anche noi facciamo parte. È per questo che come Unione daremo il nostro contributo e metteremo in campo tutte le azioni a nostra disposizione, stimolando anche il dialogo con la nostra Regione, e a tutti i livelli istituzionali così che tutti, nell’ambito delle loro competenze, possano dare un contributo affinché si trovino le giuste risposte a una situazione che preoccupa tutti”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui