Marradi, Muti e la Cherubini riaprono gli Animosi

È certa la data ma i dettagli, programma delle musiche e orari, sono in fase di elaborazione: il Ravenna Festival collaborerà per un grande evento che si terrà a Marradi nell’alta valle del Lamone domenica 6 giugno, nel pomeriggio. Ci sarà un concerto dell’Orchestra Cherubini diretta dal maestro Riccardo Muti. «Sarà un evento indimenticabile – ha anticipato il sindaco, Tommaso Triberti –: sancirà la riapertura del nostro glorioso Teatro degli Animosi, dopo un anno e mezzo di chiusura causa pandemia e i recenti lavori di restauro che, dopo dieci anni renderanno nuovamente disponibile il Ridotto”. L’evento acquisisce una rilevanza nazionale per la presenza del Maestro Riccardo Muti. Le modalità di prenotazione saranno comunicate probabilmente sabato prossimo. In teatro saranno ammesse cento persone, viste le limitazioni della capienza, ma è atteso un pubblico molto più vasto sia dalla Romagna che dalla Toscana, seppure nel rispetto delle misure anticovid, perché sarà allestito un mega schermo in piazza Scalelle. La giornata sarà piena: in mattinata le inaugurazioni ufficiali, poi il concerto nel pomeriggio, e in serata le visite guidate e contingentate ai lavori di restauro del Ridotto e all’illuminazione scenica esterna. Il Ridotto avrà una sua connotazione specifica con eventi in prevalenza dedicati alle espressioni artistiche dei più giovani. Il Teatro è un piccolo gioiello in stile dorico-toscano, un bene prezioso, che la comunità ha saputo preservare a difesa della cultura, senza dubbio capace di interpretare il pensiero del maestro Muti, in merito al valore di questi “baluardi dell’arte” a volte nascosti, patrimonio tutto italiano. Fu costruito nel 1792 su commessa della Accademia degli Animosi, appositamente costituita dai rappresentanti delle famiglie gentilizie locali. Tra alti e bassi in oltre due secoli di vita ha visto transitare attori di prosa di livello nazionale, concerti e manifestazioni di prestigio. Il rilancio è ora in grande stile, un segnale importante per la ripresa di un settore dal quale per troppo tempo si è dovuto fare a meno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui