“Mare di libri” torna in presenza a Rimini

Tutto pronto per Mare di libri. La rassegna, unico festival dedicato alla letteratura per gli adolescenti e diventato ormai un appuntamento imperdibile nel calendario delle kermesse culturali del nostro Paese, è giunta alla 14ª edizione e si prepara a colorare nuovamente di arancione e blu la città di Rimini.

Il festival – capitanato anche quest’anno dalla inarrestabile Alice Bigli, presidente dell’associazione “Mare di libri”, esperta di letteratura per ragazzi e fin dalle origini del festival una delle anime del progetto, e dietro la direzione artistica dello scrittore Marco Magnone – regalerà ai partecipanti un ricchissimo programma di incontri, appuntamenti, presentazioni, convegni dedicati al mondo della narrativa young e avrà come filo tematico conduttore “ciò che ci è mancato” e le tematiche connesse, dai viaggi alle relazioni, dalla riflessione sul corpo al vuoto creato dalla mancanza di eventi cinematografici, musicali e legati allo spettacolo.

Tantissimi gli autori italiani e stranieri ospitati nel corso dei diversi eventi (gli autori potranno essere fisicamente presenti oppure, come nel caso degli stranieri, in collegamento digitale), che si muoveranno lungo un duplice binario: se da un lato, infatti, si potrà assistere a dibattiti e incontri in presenza, presso spazi dedicati e fruibili nel rispetto delle norme previste dal Dpcm, dall’altro ci saranno anche appuntamenti gratuiti in streaming che permetteranno di raggiungere, da un piccolo “studio televisivo” e tramite i canali social del festival, attraverso le interviste realizzate quest’anno interamente dai giovani volontari e dai diversi gruppi di lettura, anche tutti gli utenti geograficamente lontani.

Il programma di sabato 19

La giornata di sabato 19 giugno si aprirà alle ore 10 nel cortile dell’ala nuova del museo con un classico di Mare di libri, lo speed date con gli editor: quest’anno la rassegna ospiterà 5 editor di altrettante celebri case editrici, pronti a far comprendere ai giovani partecipanti la sfida che si nasconde dietro ogni nuovo testo.

Si proseguirà poi con tanti incontri, che vedranno alternarsi due proposte classiche della rassegna riminese, i “Tutto sull’autore” incentrati sulla produzione letteraria di un preciso scrittore – e dedicati a Patrick Ness (ore 10 Sala del Giudizio, Museo della Città), Brian Selznick (ore 16.30, Sala del Giudizio), Benedetta Bonfiglioli (ore 16.30, cortile della Biblioteca Gambalunga) e Riccardo Gazzaniga (ore 18 Lapidarium) – e gli eventi chiamati “Dentro al libro”, pensati per approfondire un preciso testo, che vedranno la partecipazione di Guido Sgardoli (alle ore 11.30, al Lapidarium parlerà del suo libro “Scomparso”) e Jenny Jägerfeld (racconterà il suo “La mia vita dorata da re” alle 11.30 alla Sala del Giudizio).

Ecco i nomidella primagiornata

Si parte domani (venerdì 18 giugno) con una giornata ricca di appuntamenti imperdibili: tra le tante proposte, da segnalare il dibattito “La nostra scuola”, tenuto da Stefano Laffi e Vanessa Roghi (ore 11.00, Sala del Giudizio), che rifletteranno su un’istituzione che, mai come in questo momento, necessita di essere pubblica, inclusiva e democratica. Il pomeriggio invece si aprirà alle ore 14.30, presso il Teatro degli Atti, con l’incontro tra Daniele Aristarco e Alberto Pellaiche – insieme all’attrice Alessia Canducci – daranno vita a un’occasione, a metà tra dialogo e spettacolo, per riflettere su ciò che è stato e sulle opportunità di cambiamento, per disegnare tutti insieme il “dopo” che vogliamo.

Alle 18 al cinema Fulgor si potrà invece godere del nuovo format offerto dalla rassegna, quello dei “Dialoghi”, durante i quali si dibatterà su diverse tematiche attuali: domani si affronterà il tema dell’inclusione, attraverso l’appuntamento con Abdullahi Ahmed e Ben Mohamed Takoua, autori di “Lo sguardo avanti” (Add Editore) e “Il mio migliore amico è fascista” (Rizzoli), che rifletteranno sulla paura della diversità, il razzismo e i pregiudizi. G.M.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui