Marcia indietro del Ministero: la motorizzazione resta a Ravenna

RAVENNA – Dopo le prese di posizione di sindaco e prefetto il ministero fa retromarcia. Con una lettera alla Direzione generale territoriale del Nord Est, competente per la Motorizzazione ravennate, il capo dipartimento del ministero per la Mobilità sostenibile, Mauro Bonaretti, chiede di lasciare aperto l’ufficio ravennate. “Pur condividendo le azioni intraprese da codesta Direzione nel cercare soluzioni alternative, si ritiene opportuno procedere alla individuazione, nel comune di Ravenna di locali adibiti ad uso ufficio di dimensioni adeguate al personale in servizio e alle reali necessità attuali e di utilizzare, come stazione di controllo, un centro operativo privato dotato di idonea attrezzatura, sottoscrivendo apposita convenzione”

Per quanto sopra si invita la Direzione “a non procedere al trasferimento della sede attuale della sezione di Ravenna alla sede di Cesena, a sospendere eventualmente i lavori di adeguamento di tale sede, a darne comunicazione agli Organi Istituzionali interessati”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui