Marcegaglia, a Ravenna la Fiom triplica gli eletti

Nella mattinata di ieri alla Marcegaglia di Ravenna si è proceduto al rinnovo della Rappresentanza sindacale unitaria (Rsu). Al termine delle elezioni, un momento fondamentale per dare voce ai lavoratori, la Fiom Cgil ha ottenuto un largo riconoscimento, raccogliendo il 38 per cento dei consensi ed eleggendo così 6 delegati.

L’appuntamento elettorale, inoltre, ha fatto registrare una grande affluenza, si sono infatti recati a votare 630 lavoratori su 806 aventi diritto. «Siamo molto soddisfatti sia per l’alta adesione dei lavoratori all’appuntamento elettorale che per la fiducia incassata dai candidati della Fiom Cgil – commenta Ivan Missiroli, segretario generale della Fiom Cgil Ravenna – che triplica la rappresentanza e risulta il sindacato più votato dai lavoratori tra operai e impiegati, con 5 delegati eletti tra gli operai e una delegata eletta tra gli impiegati, prima donna eletta nella storia di Marcegaglia a Ravenna».

Anche per la Cisl le elezioni hanno portato ad un risultato molto soddisfacente. A sottolinearlo è il segretario Cisl Romagna, Davide Tagliaferri: «La Fim – dice – passa da due delegati a quattro, raddoppiando di fatto la sua rappresentanza migliorando la presenza tra gli operai eleggendo Aniello Carotenuto, Marcello Nanni e Salvatore Iammarino e conquistando per la prima volta un posto nel collegio elettorale degli impiegati con Matteo Marchini». Viene inoltre confermata la presenza della Cisl tra i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Aniello Carotenuto, più votato nella lista degli operai, commenta: «possiamo dire solamente che continueremo a lavorare come abbiamo fatto fino ad ora con impegno e col desiderio di migliorare le condizioni dei lavoratori, utilizzando le nostre armi migliori: il confronto e la contrattazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui