Manutenzione straordinaria del verde a Cesenatico

Il lavoro dell’Amministrazione Comunale sulla cura del verde pubblico continua e la Giunta nei giorni scorsi ha deliberato il primo stralcio di intervento di manutenzione straordinaria del 2021. € 70.000 di investimenti per un progetto strutturato su più livelli che permetta di agire in diverse zone di Cesenatico con interventi mirati. Gli obiettivi sono la salvaguardia delle aree verdi attrezzate e la sicurezza degli utenti, con il ripristino di staccionate o recinzioni esistenti; il miglioramento della qualità del patrimonio arboreo del parco di Ponente; la riqualificazione dell’arredo verde di piazza Costa e degli spartitraffico di piazza Comandini lungo viale Roma e anche la riqualificazione del verde di viale Edmondo De Amicis sostituendo l’alberatura esistente di acero americano, vetusta e caratterizzata da profonde alterazioni strutturali del legno con esemplari di acero campestre.

Le aree di intervento sono state individuate tramite un’attenta analisi delle criticità del territorio attraverso monitoraggi quotidiani durante l’attività di manutenzione ordinaria. Tutto questo viene arricchito dalle segnalazioni provenienti da cittadini e turisti, il dialogo con i Comitati di Zona e il confronto costante tra Cesenatico Servizi, tecnici e Amministrazione Comunale.

L’intervento

Il ripristino delle staccionate esistenti con la sostituzione della recinzione è prevista nelle aree verdi di via Campone Sala, lungo via Cesenatico in località Bagnarola e all’angolo tra via Melozzo da Forlì e via Mengoni. L’intervento punta a migliorare il decoro di queste aree e la sicurezza di tutti i fruitori.

Sugli spartitraffico di Viale Roma su Piazza Comandini si procederà a una riqualificazione del verde dove allo stato attuale si possono osservare pochi esemplari sparsi di rose con scarso vigore vegetativo. Su piazza Costa verranno sostituite le palme esistenti soggette ad un forte deperimento generale e piantumate nuove essenze perenni.

Lungo via De Amicis è di urgenza intervenire nel tratto compreso tra viale Roma e viale Trento dove gli aceri americani presenti sono caratterizzati da profonde ed estese alterazioni del legno: al fine di ridurre il rischio per persone e cose si procederà all’immediata sostituzione dell’alberatura.

Il Parco di Ponente, infine, necessita di un urgente intervento forestale, teso a riqualificarlo dal punto di vista naturalistico e a migliorarne la sicurezza per i fruitori. Oltre a pioppi e platani, all’interno del Parco si osservano molti esemplari di Robinia pseudoacacia, tutti con la chioma per la maggior parte secca o sofferente. È pertanto intenzione dell’Amministrazione Comunale intervenire sostituendo gli esemplari esotici, secchi o sofferenti di Robinia pseudoacacia, nata spontanea ed infestante all’interno del Parco, con essenze autoctone, più idoneo all’ambiente ed al contesto naturalistico, paesaggistico e turistico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui