Manuel Agnelli questa sera al teatro Fabbri di Forlì

FORLl’. Diventato ormai una star italiana, uscito dai circuiti del rock indipendente soprattutto grazie alle ripetute partecipazioni a X Factor come giudice, Manuel Agnelli è in tour nei teatri con uno spettacolo nuovo, che si chiama An evening with Manuel Agnelli, al teatro Diego Fabbri di Forlì questa sera alle 21. Il cantautore e chitarrista milanese, già leader degli Afterhours, non ufficialmente sciolti, anche se lui si è dedicato momentaneamente ad altro, è una delle figure di riferimento del rock italiano degli ultimi trent’anni. Il grande pubblico l’ha conosciuto solo pochi anni fa, quando è entrato nella giuria di X Factor, diventandone uno dei personaggi più forti, esperienza che ha ripetuto, ma ha dichiarato che non rifarà in futuro. Sin dalla fine degli anni ’80 la sua creatura, gli Afterhours, è stata una delle band più influenti in Italia, con album storici per il rock di casa nostra come “Hai paura del buio?” (1997), “Quello che non c’è (2002) e “Ballate per piccole iene” (2005).


Tutta la parabola artistica degli Afterhours è di grande rilievo artistico, con la formazione milanese che è passata attraverso il grunge rock di matrice americana (con i primi tre album), il pop (“Non è per sempre” del 1999), e la musica sperimentale, con gli ultimi due album “Padania” (2012) e “Folfiri e Folfox” (2016). Agnelli, che da leader del gruppo è diventato sempre più unico cardine, avendo rinnovato più volte il resto della formazione, è però un artista la cui opera va al di là del lavoro con gli Afterhours. Ha scritto un paio di libri, condotto programmi televisivi, prodotto e collaborato con decine di musicisti pop e rock italiani, e si è fatto apprezzare anche negli Usa e Canada, in particolare grazie alla collaborazione con i cantautori americani Greg Dulli e Mark Lanegan.


Venendo a An evening with Manuel Agnelli, si tratta di uno spettacolo interamente incentrato su di lui, che è sul palco insieme a Rodrigo D’Erasmo, violinista ex Afterhours e sodale artistico di Agnelli da lungo tempo in molti progetti, X Factor compreso. È uno spettacolo di musica e parole, dall’atmosfera intima e confidenziale, in cui il protagonista suona e canta brani della sua trentennale carriera e cover, alternando momenti di racconto. Probabilmente l’idea è figlia di “Ossigeno”, il programma televisivo di Raitre, recentemente ripartito per una seconda stagione, in cui Agnelli è il padrone di casa che interagisce con ospiti internazionali, intervistandoli e suonando con loro.
Info: pagina facebook retropop live

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui