“Mandala”, a Santarcangelo tutti i colori di Enrico De Luigi

Inaugurata il 31 marzo, continua fino a domenica 15 maggio al Santabago di Santarcangelo Mandala, la nuova mostra fotografica di Enrico De Luigi, con la prefazione del riminese Marco Missiroli, tra gli scrittori italiani più amati degli ultimi anni. Talentuoso artista e fotografo riminese, De Luigi si occupa di ritratti, fotografia di scena cinematografica e reportage: qui conduce il visitatore in una sinfonia di colori tra sublime e bellezza, ciclo della natura e immortalità della fotografia. Un approccio fotografico magico, alchemico. La bellezza potente dei fiori arriva ai nostri occhi e, attraverso un linguaggio bucolico e sensuale, seduce lo sguardo e arriva fino all’anima.

«Il mandala è l’unico a progredire sullo schermo, i confini delle forme si allargano, le tinte mutano ed è come se i petali non smettessero di agitarsi per fiorire in una primavera infinita – scrive Marco Missiroli –. Ecco, è questo, alla fine: la primavera infinita di Enrico De Luigi, che contiene tutte le stagioni dell’esistenza, e la moltitudine di ciascuno di noi».

Dieci le opere che fioriscono sulle antiche mura del Santabago realizzate con una tecnica personale, unica, creata per cogliere al meglio ogni sfumatura in un immaginario da sogno. «Abbiamo fatto un sogno – continua Missiroli –: una natura fiorita in eterno, appesa a una parete, dentro le nostre case, racchiusa nella grazia di un fascio di luce. Ci voleva un creatore della realtà per realizzarlo: Enrico De Luigi, l’artista con la macchina fotografica che di colpo ha raccolto fiori e piante, reinventando sui loro corpi sprazzi di meraviglie».

Le immagini bucoliche di De Luigi sono sublimate da un percorso olfattivo a cura del profumiere dell’anima Mauro Malatini. Orari di visita mostra su prenotazione: 10-12 e 17-19.30.

Info: 348 3580544

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui