Mama’s di Ravenna, al via la seconda parte della stagione

Riapre i battenti sabato 22 gennaio il Mama’s club di Ravenna, per la seconda parte di stagione 21/22. Le serate di spettacolo sono come sempre il venerdì, dedicato a temi e arti varie, e il sabato, con i concerti dal vivo, anche in questa seconda parte principalmente dedicati alla musica etnica, con una spruzzata di jazz e musica d’autore.

Dopo l’apertura con la cover band ravennate anni ’70/’80 Moonlighters questa sera, sabato 22, i sabati proseguono, come dicevamo, con tanta “world music”: il 29 musica latina contemporanea con i bolognesi Repike Latin Band, e il 12 febbraio i ben conosciuti Cumbia Poder, una delle band del duo colombiano-argentino Carlos Forero- Andres Langer, ormai romagnoli d’adozione. Ancora musica sudamericana il 19, con il quartetto della cantante brasiliana Nilza Costa, mentre si torna in Europa il 12 marzo con i bolognesi Les Parapluies, quintetto dedito alla “chanson francaise”. Il 26 marzo musica dalle due sponde del Mediterraneo con i Kabila. Per quanto riguarda il jazz, il 26 febbraio il quintetto del sassofonista Massimo Valentini, che lo ibrida di elettronica ed etno-folk, il 5 marzo Gloria Turrini e Mecco Guidi, che lo mescolano al soul, e il 19 marzo il trio del chitarrista Giò Belli, che lo fa incontrare con funk e suoni latini.

Brani d’autore italiani il 5 febbraio con le “Storie partigiane” del cantautore toscano Moreno Ciandri e Brigand Trio, e in chiusura di stagione il 2 aprile con il quartetto della cantautrice ravennate Paola Sabbatani, che presenta con il suo quartetto il nuovo album “Libertà e malinconia”. La musica dal vivo fa capolino anche nelle serate del venerdì: l’11 marzo con la cantautrice imolese Lisa Manara, e il 1° aprile con i Bellaciaotrio.

Per il resto temi sociali e letteratura: per i primi il 28 gennaio si parla di “Musica oltre l’orrore”, nella Giornata della Memoria dell’eccidio nazista, di mafie il 25 febbraio, di sviluppo urbanistico il 4 marzo, di clima il 18, e si rievoca il “Festival nazionale della gioventù 1976”, tenuto a Ravenna, il 25.

Tre libri di differente tematica sono presentati in tre venerdì di seguito: il 4 febbraio Paolo Casadio con il suo libro “Fiordicotone”, che racconta il viaggio di ritorno dall’orrore nazista a Lugo di Alma Vita nel 1945, l’11 “Storie folk” di Maurizio Berselli, che racconta il folk revival, e il 18 cucina locale con “Nella pentola la cultura di un popolo”, di Osiride Guerrini e Guido Ceroni.

www.mamasclub.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui