Maltrattava la compagna e le figlie, arrestato dai carabinieri di Riccione. Dopo le segnalazioni della donna, che dallo scorso 5 gennaio ha più volte contattato gli uomini dell’Arma per denunciare le aggressioni contro di lei e le figlie, i carabinieri ieri sera hanno stretto le manette ai polsi dell’uomo, un muratore. A richiedere l’ordinanza restrittiva, il pubblico ministero Paola Bonetti, proprio in ragione dell’escalation di violenza degli eventi verificatisi negli ultimi giorni. Recentemente, infatti, proprio per sfuggire alle aggressioni del compagno, la donna si era trasferita insieme alle figlie in un residence. Qui, nonostante gli avvertimenti dei carabinieri, il compagno l’ha raggiunta durante la notte, cercando di avvicinarla, dopo averla minacciata di morte al telefono. Intervenuti anche in quell’occasione, i carabinieri hanno riaccompagnato l’uomo alla sua abitazione, dove ieri è stato arrestato. Ora è in carcere in attesa del primo interrogatorio di garanzia.

Argomenti:

arrestato

maltrattamenti

muratore

riccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *