Malore alla guida, 54enne muore in piazza a Savignano

Savignano sgomenta piange Gianluca Bettoni, detto Betto, di 54 anni. Ieri intorno alle 12,45 un infarto lo ha colto mentre era a bordo della sua automobile in pieno centro a Savignano: si è schiantato contro un’auto parcheggiata e il malore ne ha causato la morte.

Il malore fatale


Di professione commerciante di automobili, attività che svolgeva con un socio a Santarcangelo, Bettoni abitava da sempre in centro a Savignano. La sua morte è stata il classico fulmine a ciel sereno. Godeva infatti di buona salute e nulla faceva prevedere qualche complicanza e una fine così repentina. Invece ieri alle 12,45 circa il suo cuore ha ceduto di botto. Era alla guida della sua autovettura e percorreva il centrale corso Perticari dalle parti di piazza Borghesi. Ha improvvisamente perso conoscenza e ha terminato la sua corsa contro un’altra autovettura, proprio di fronte al caffè Centrale. Subito è scattato l’allarme e sono intervenuti ambulanza, auto medicalizzata, carabinieri e polizia locale. È stato chiuso immediatamente con transenne un tratto di corso Perticari, per qualche ora, onde permettere i rilievi del sinistro tra le due autovetture e la rimozione della stesse con un carro attrezzi alla fine delle operazioni. Dopo i rilievi sono rimasti a terra i segni delle due autovetture, con vernice verde, per il disbrigo delle pratiche assicurative. La scena è stata vista da varie persone, come pure l’arrivo dei vari mezzi di soccorso e pronto intervento ha ulteriormente movimentato la città.

Molto conosciuto


Bettoni era molto conosciuto a Savignano e dintorni, sia per la professione commerciale, sia perché a livello amatoriale aveva giocato a calcio in molte squadre della zona: Savignanese, Sanvitese, polisportiva “Il Compito” e altre. Poi amava frequentare i luoghi della sua città. Lascia nel dolore la compagna Maria Grazia, i genitori Maria Teresa ed Egisto, oltre a tre sorelle e altri parenti. Ma soprattutto tanti amici, con cui aveva condiviso anche le passioni sportive. Ora la salma è alla camera mortuaria dell’ospedale Bufalini di Cesena, a disposizione dell’autorità giudiziaria, come sempre succede in questi casi, e per il momento non è possibile stabilire la data delle esequie.

La sua ultima squadra


«Oggi è il momento del dolore – ha scritto nella pagina social la polisportiva “Il Compito” dove il savignanese aveva terminato la carriera calcistica – Ci ha lasciati il nostro grande amico Gianluca Bettoni. Grandissimo bomber, ha giocato in tante squadre della Romagna segnando valanghe di gol. Aveva scelto la nostra squadra per chiudere la sua bellissima carriera. Ci aveva scelti perché gli era piaciuto il nostro gruppo, il nostro spirito. Nello spogliatoio era sempre il primo a far baldoria. In campo aveva grinta da vendere, l’incubo dei difensori. Quando ci incontravamo era sempre pronto alla battuta e con il sorriso sempre stampato in volto. Condoglianze e un grande abbraccio alla famiglia. Addio grande Betto».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui