Malatestiana di Cesena: online i codici antichi

Malatestiana di Cesena: online i codici antichi

CESENA. Da oggi è possibile accedere alle bellezze della Biblioteca Malatestiana anche da casa. Facendo fronte a queste settimane di emergenza in cui musei e luoghi di cultura sono chiusi al pubblico come indicato dalle prescrizioni governative atte a limitare la diffusione del contagio di COVID-19, l’Amministrazione comunale di Cesena ha aderito alla campagna culturale della Regione Emilia-Romagna #IoRestoaCasa… e leggo, un milione di titoli, di oltre mille biblioteche del territorio, disponibile in rete per tutti i cittadini.

<La nostra Biblioteca – commenta l’Assessore alla Cultura, Carlo Verona – entra nelle case dei cesenati, e di tutti gli appassionati del genere, esponendo i codici manoscritti che custodisce. Ogni mese nell’atrio della Malatestiana antica sono visibili due dei preziosi codici appartenenti alla raccolta, da sempre conservati all’interno dell’Aula, incatenati ai plutei quattrocenteschi. Un appuntamento fisso molto apprezzato dai visitatori e che per questa ragione abbiamo scelto di replicare in queste settimane di chiusura. Questa volta però il codice non sarà esposto in una teca di vetro ma sul sito della Biblioteca Malatestiana. Gli utenti, restando comodamente a casa, potranno accedervi apprendendo la storia e le caratteristiche del Codice e sfogliandolo>.

A partire da questo fine settimana sul sito della Biblioteca Malatestiana sarà disponibile il manoscritto in pergamena “D.XIV.1Boezio, De consolatione philosophiae” di Boezio databile tra il 1301 e il 1400 e realizzato probabilmente a Pavia in un’elegante scrittura gotica testuale. Il manoscritto è ornato con splendide immagini di personaggi, animali e decorazioni che si ritiene siano opera di Michelino da Besozzo per le parti figurate e da Pietro da Pavia per le iniziali. In tutte le 72 pagine miniate compaiono fregi vegetali estremamente vari che spesso circondano parte del testo e che sono accompagnati da raffigurazioni di animali a volte realistici, come la scimmietta che qui mostriamo, a volte fantastici come i numerosi draghi e addirittura un originalissimo drago-coniglio. Sfogliando il codice alla ricerca di queste immagini a volte minuscole e nascoste fra i tralci, è impossibile non apprezzare anche la delicatezza dei disegni floreali, sempre diversi pagina per pagina e a volte accompagnati da grandi e splendide iniziali miniate. Il codice è sfogliabile: http://catalogoaperto.malatestiana.it/elenco-libri/libro/?saggioid=DX.14.01

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *