E’ maggio ma c’è la neve e a Campigna tornano sci, ciaspole e slittino

La sfuriata artica del weekend ha riportato la neve in Campigna. Non una spruzzata, già inusuale per il periodo, come quella dell’ultimo fine settimana di aprile, ma un cospicuo manto che ha attecchito grazie all’abbondanza delle precipitazioni e a temperature prossime o inferiori allo zero (nelle ore centrali di lunedì 6 maggio il termometro sfiorava i -2°, la minima i -4°). Così c’è chi nel pomeriggio di domenica ha approfittato della neve di maggio per inforcare nuovamente gli sci come lo sportivo ripreso da una delle webcam del comprensorio forlivese. E lunedì e martedì altri hanno tirato fuori dal ripostiglio anche ciaspole e slittino.

Ma quello di domenica è stato un pomeriggio impegnativo un po’ in tutta la Romagna. Dove non è nevicato è comunque piovuto e le forti raffiche di vento hanno creato non pochi disagi. Molte le iniziative cancellate alla vigilia dell’annunciato peggioramento, altrettante quelle comunque condizionate dagli eventi atmosferici come la Gran fondo di Cervia “La via del Sale” (il peggioramento meteo aveva costretto gli organizzatori a ridurre il tracciato) e la 200 miglia di Imola.

Coltivatori in ansia per le possibili gelate e le grandinate e gran lavoro, soprattutto nel Forlivese per i vigili del fuoco tra allagamenti e rami spezzati; anche i giocatori del Forlì Calcio e della squadra ospite hanno avuto qualche difficoltà a entrare in campo per il sottopasso invaso dall’acqua.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui