BOLOGNA. Da sabato 25 luglio a domenica 27 settembre si svolge “Macinare cultura”, primo festival dei mulini storici dell’Emilia-Romagna” associati ad Aiams, la cui referente regionale è la romagnola Rosanna Pasi. Nove spettacoli in otto mulini, tra teatro musica e danza. Un modo originale di vivere l’esperienza teatrale e i suoi linguaggi performativi, in location singolari. In Romagna sono coinvolti: Mulino Mengozzi a Fiumicello di Premilcuore (0543 975425); Molino Benini a Santo Stefano di Ravenna (0544 563506); Molino Scodellino a Castelbolognese (339 6487370); Mulino della Polvere a Novafeltria (0541 0845661).
Il programma
Si parte domani alle 23.30 al Molino Scodellino con il concerto del Sax Quintet Take Five della Toscanini Next, il nuovo progetto della Fondazione Arturo Toscanini. Martedì 28 luglio alle 21.30 sempre qui spazio alla danza contemporanea, con una proiezione di videodanza e un incontro con gli artisti di Aterballetto. Sabato 29 agosto alle 18 appuntamento con la prosa al Mulino della Polvere: Silvio Castiglioni sarà il protagonista del monologo “L’uomo è un animale feroce”, accompagnato da Marco Capicchioni alle tastiere e Serena Lucchi al flauto traverso. Un percorso musicale nella tradizione della più bella musica popolare domenica 13 settembre alle 16 al Mulino Mengozzi. Ambrogio Sparagna (voce e organetti) ed Erasmo Treglia (violino e ghironda) accompagneranno gli spettatori in un “Viaggio in Italia”. Ancora note ma al femminile con una famosa e apprezzata interprete sabato 19 settembre alle 21 al Molino Benini: Ginevra Di Marco si racconterà accompagnata da Francesco Magnelli.
Biglietto unico: 10 euro. Info: 339 6487370 scodellino@gmail.com.

Argomenti:

macinare cultura

musica

novafeltria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *