“Ma quello è Tamberi”: quando Gimbo giocò a basket a Bertinoro e schiacciò tre volte

Oltre all’atletica, l’altra grande passione di Gianmarco Tamberi è la pallacanestro, sport che quando riesce, ama praticare. Lo ha fatto anche in Romagna. Due volte. Giovedì 1° agosto 2019, Bagno Fantini di Cervia. L’iniziativa è benefica ed è organizzata dal GGG, che non è “Il grande gigante gentile” uscito dalla penna di Roald Dahl, ma che è l’acronimo per Gigi, Gianmarco e Gregorio, cioè Datome, Tamberi e Paltrinieri, tre super atleti e super amici che hanno organizzato un evento in spiaggia per 75 fortunati ragazzini. Passa poco più di un anno e mercoledì 21 ottobre 2020 Gimbo si presenta in palestra a Bertinoro, dove si allena il Gaetano Scirea. Era stato al Fisiology Lab di Fabrizio Borra per i test fisici di inizio preparazione, ha chiesto di poter fare un allenamento di basket ed Emiliano Solfrizzi, tecnico dello Scirea di C Gold non si fa scappare questa occasione. A fine allenamento, Solfrizzi dirà: «Quando è arrivato gli ho subito detto che avevo bisogno di preparare alcune cose in vista della partita di domenica e lui con grande umiltà mi ha lasciato fare il programma con i ragazzi e poi si è scatenato nella partitella finale. Conosce il gioco e ha qualità atletiche fuori dal comune che gli hanno permesso di fare tre schiacciate a difesa schierata di puro atletismo ed elevazione. Fuori dal campo ha dimostrato un’umanità immensa». Da campione olimpico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui