Lutto nel calcio: Patrizio Billio, ex Ravenna, muore a 48 anni giocando a padel

L’annuncio lo ha dato il Milan alle 12.11 attraverso i propri canali: “Ieri ci ha prematuramente lasciato Patrizio Billio, cresciuto nel nostro Settore Giovanile e dal 2011 allenatore della nostra Scuola Calcio in Kuwait. Tutta la famiglia rossonera si stringe al dolore dei suoi cari. Riposa in pace, Patrizio”.

Ad ucciderlo un attacco cardiaco che non gli ha lasciato scampo. Secondo quanto riportato da ilgazzettino.it Billio stava giocando a padel con gli amici. Nato il 19 aprile 1974 e calcisticamente cresciuto nel settore giovanile del Milan, Patrizio Billio aveva vissuto la sua prima stagione tra i professionisti a Ravenna, in Serie B, nella stagione 1993-1994, quando disputò 17 partite realizzando un gol nel 3-2 dell’ultima giornata contro il Verona. Tra i suoi compagni di squadra in quel Ravenna c’erano Christian Vieri, Daniele Baldini (vice di Spalletti al Napoli), Enrico Buonocore, Antonino Buscè (tecnico dell’Empoli Primavera), Francesco Conti (vice di Giampaolo), Cosimo Francioso, Luca Pellegrini, Lamberto Zauli e il povero Enrico Cucchi, morto per un tumore nel 1996 a soli 31 anni.

Laureato in Scienze Motorie con indirizzo Sports management all’Università Cattolica di Milano, nell’estate 2022 era stato assunto dal Milan. Attualmente era al lavoro con Pietro Vierchowood per il Milan Summer Camp che si terrà fra giugno e luglio a Cortina d’Ampezzo. Tra le tante maglie vestite in carriera, anche quelle di Verona, Ternana, Monza, Ancona, Crystal Palace in Premier League, Dundee ed Aberdeen in Scozia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui