Lugo, voglia di volare: l’aeroclub Baracca riparte in grande stile

Dopo un anno critico a causa dell’emergenza Covid, si sta riorganizzando la gestione dell’aeroporto “Francesco Baracca” a Villa S.Martino.

«Due gli appuntamenti sportivi nazionali già svolti – riferisce il presidente Oriano Callegati –: abbiamo avuto in entrambi la partecipazione di equipaggi provenienti da tutta Italia, raggiungendo, nella annuale edizione del Raid di Romagna, il record di 17 equipaggi. Oggi, in occasione della ricorrenza della morte di Francesco Baracca, parteciperemo alla commemorazione, con la presenza del capo di stato maggiore dell’aeronautica militare, generale Alberto Rosso. Ospitato dal nostro aeroclub, visiterà la mostra alle Pescherie e parteciperà alla presentazione della raccolta dei carteggi sull’eroe lughese editi su iniziativa del Comune e del Museo Baracca».

Tra le altre manifestazioni programmate, si rammenta nella prima settimana di settembre la gara di gara internazionale di aeromodellismo “Coppa d’Oro”, che nell’edizione del 2019 registrò la presenza di velivoli di valenza nazionale, e non solo, con alcuni partecipanti provenienti dall’estero (Cina, Canada, Brasile).

«Secondo le nostre aspettative se, come ora, resteremo in zona bianca – è l’auspicio di Callegati – questo meeting sarà senz’altro un successo di partecipazione, tale da incoraggiare il nostro gruppo a dare il meglio per rivitalizzare in futuro la nostra struttura, dotata di tre simulatori (elicotteri, aerei, auto F1) d’avanguardia e gestiti da eccellenti istruttori, con alle spalle una forte ed indiscutibile esperienza».

Tale prospettiva è anche caldeggiata dall’assessore al turismo Pasquale Montalti: «Il nuovo direttivo, costituito da persone molto sensibili, capaci e competenti, dal presidente Callegati a tutti i consiglieri del club, è impegnato a predisporre progetti ed eventi veramente interessanti, soprattutto finalizzati ad ampliare l’utilizzo di un aeroporto che è dotato di enormi potenzialità. E’ nostra intenzione collaborare fortemente per sostenere le loro idee innovative».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui