Lugo, trovato con la gola tagliata. Si pensa a un incidente in casa

Lo ha trovato uno dei figli verso le 8 di ieri mattina. Era ormai morto, semi svestito, disteso a pancia in su, immerso in una pozza di sangue all’interno del garage della casa in cui, ormai da una decina di anni, viveva da solo. Fatale per Renato Ravaglia, 89enne residente a Sant’Agata sul Santerno, un evidente taglio riportato all’altezza del collo, compatibile con la lama a disco di un piccolo e vecchio flessibile, bloccato con una morsa su un tavolo da lavoro. Sarà l’ispezione cadaverica disposta dal pm di turno Lucrezia Ciriello e prevista per stamane in obitorio a chiarire l’esatta causa del decesso e a fornire ulteriori elementi per capire che cosa è realmente accaduto nell’abitazione di via Martiri di Marzabotto. I rilievi effettuati dai carabinieri del Nucleo Investigativo, intervenuti insieme ai colleghi della Stazione di Sant’Agata unitamente al comando di Lugo, escludono l’ipotesi di omicidio. L’assenza di segni di scasso o tracce di estranei all’interno dell’abitazione lasciano piuttosto pensare che l’anzianosia morto a causa di un tragicoincidente domestico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui