Lugo, torna la festa del Cavallino Rampante

Sono partiti gli inviti ai proprietari di Ferrari per la Festa del Cavallino Rampante, in calendario il 2 ottobre. L’appuntamento avviato nel 2000 dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Ferrari Club “Francesco Baracca” del neo presidente appena insediato Carlo Farina, viene promosso per celebrare il simbolo che lega la città di Lugo alle mitiche autovetture Ferrari. Nel 1923 infatti la famiglia Baracca incontrò Enzo Ferrari, al quale donò il cavallino, stemma personale di Francesco Baracca, dipinto sulla carlinga del suo Spad. Negli anni la stretta collaborazione tra Amministrazione Comunale e Scuderia Ferrari Club , l’unica che può fregiarsi del nome di Francesco Baracca, ha contribuito a creare un’iniziativa coinvolgente per i partecipanti al meeting Ferrari e per tutta la cittadinanza. Di solito al Raduno partecipano circa 40 “rosse” e l’assenza di due anni di questa manifestazione per la pandemia carica i possessori delle sportive da sogno. Il programma della giornata prevede dalle 8,30 alle 10,15 l’arrivo delle vetture in Piazza Martiri, con registrazione, accoglienza e colazione e la posiblità di visitare il Museo Baracca. Alle 10,30 trasferimento a Bagnara di Romagna per la visita al Museo di Giovanni Morsiani, dove sono custodite diverse opere d’arte. Alle 12,45, trasferimento delle “Rosse” all’aeroporto “F. Baracca” per il pranzo conviviale nel proprio ristorante Nel pomeriggio verrà offerta la possibilità di sgommare sul piazzale e sulla pista dell’aeroporto fino al rientro a Lugo previsto per le 17 sempre in Piazza Martiri per partecipare alla Rocca Estense taglio della torta e alle premiazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui