LUGO. La città piange suor Celestina Turci, che aveva ricoperto il ruolo di presidente del Centro di formazione professionale Sacro Cuore. La religiosa, originaria di Mercato Saraceno, dove era nata il 3 ottobre 1940, è deceduta all’alba. Entrata nell’Istituto delle Ancelle del S. Cuore di Gesù Agonizzante di Lugo il 17 ottobre 1959, aveva conseguito la laurea in lettere e pedagogia alla Lumsa-Roma che le aveva permesso di insegnare nella scuola media e nell’istituto magistrale. In tanti anni ha promosso e sostenuto la cura alle mamme e ai bambini accolti presso la casa di accoglienza Sacro Cuore e come presidente e legale rappresentante le attività del Centro di formazione professionale Sacro Cuore di Lugo. Cordoglio è stato espresso anche dalle istituzioni: “L’Amministrazione comunale è vicina al dolore del Sacro Cuore e di chi piange la sua scomparsa in queste ore e ricorda l’importante impegno profuso in questi anni da suor Celestina Turci, una passione che l’ha resa una parte importante della comunità lughese” si legge in una nota del Comune. Giovedì mattina nel cortile dell’istituto i funerali celebrati dal vescovo di Imola (Diocesi di cui fa parte Lugo) Giovanni Mosciatti.

Argomenti:

lugo

Sacro Cuore

suor celestina turci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *