Lugo, pesta la compagna col figlio in braccio e lo ferisce

Pestata con calci e pugni, nonostante avesse il bimbo piccolo in braccio. La sua colpa: avere allontanato di casa il fidanzato ubriaco che si era permesso di alzare le mani. La porta di casa non è bastata a trattenere la foga dell’uomo, albanese, poco meno che quarantenne. Un paio di spallate e si è spalancata. A quel punto, la brutale aggressione si è consumata nel terrazzo di casa, sotto gli occhi attoniti dei vicini, che hanno visto i colpi raggiungere anche il volto del piccolo (ferito al labbro), rifugiatosi tra le braccia della madre rannicchiata a terra. È quanto accaduto nella prima serata di mercoledì in una località della Bassa Romagna, dove la vittima, una giovane donna straniera, ha fatto in tempo a chiamare il 112 prima di subire la furia del compagno. L’uomo è stato arrestato dagli agenti del commissariato. Dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e violazione di domicilio

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui