Lugo, omaggio alle donne sui nomi di strade, piazzali e aree verdi

Nelle scorse settimane la giunta di Lugo ha deliberato di intitolare a quindici donne (di cui tre lughesi) altrettante strade, piazzali e aree verdi con l’obiettivo di dare evidenza e riconoscimento a personaggi femminili di rilievo locale, nazionale ed internazionale.

“Un fatto importante perché la toponomastica disegna anche l’identità dei luoghi – spiega l’assessore Luigi Pezzi che ha la delega alla Toponomastica – . Aver intitolato a importanti figure femminili strade e aree verdi è un’opportunità per illuminare, anche in questo modo, la vita e le opere di queste grandi donne, tra cui troviamo anche delle lughesi che hanno lasciato il segno nella nostra comunità”.

Di seguito l’elenco delle intitolazioni.

  • Area Verde Elena Lucrezia Cornaro, prima donna laureata al mondo (1646 – 1684), ad Ascensione nell’area verde in via Alberto Ballardini;
  • Area Verde Ilaria Alpi, giornalista d’inchiesta impegnata nel campo dei diritti umani assassinata a Mogadiscio (1961 – 1994), a Ca’ di Lugo nell’area verde in via dei Maceri;
  • Area Verde Elsa Morante, scrittrice, saggista e poetessa (Roma 1912 – 1985), a Lugo Est, nell’area verde tra via Veneto e via Don Giovanni Bosco;
  • Area Verde Rosa Parks, figura simbolo per il movimento dei diritti civili (1913 – 2005), a Lugo Est nell’area verde in via Marche (precedente denominata Giardino Ombroso);
  • Piazzale Marie Curie, fisica, prima donna insignita del premio Nobel  (1867 – 1934), a Lugo Est nel parcheggio al termine di via Bernardino Bagolini;
  • Piazzale Tina Anselmi, politica, prima donna ministro della Repubblica (1927 – 2016), a Lugo Est nel piazzale tra via Fulco Ruffo di Calabria e via Albert Bruce Sabin (precedente denominato Piazzale dei donatori di sangue);
  • Area verde Nilde Guerra, dichiarata “venerabile” nel 2007 da Sua Santità Benedetto XVI (Lugo 1922 – Bologna 1949), a Lugo Nord, area verde tra via Carlo Scarpa e via dei Bibiena;
Nilde Guerra
  • Via Rita Levi Montalcini, neurologa, vincitrice del premio Nobel per la medicina e senatrice a vita (1909 – 2012), a Lugo Nord nella strada che collega via Canale Inferiore Destra a via Foro Boario;
  • Piazzale Margherita Hack, astrofisica, prima donna direttrice dell’Osservatorio Astronomico di Trieste (1922 – 2013), a Lugo Nord nel piazzale compreso tra via De’ Brozzi, via Canale Inferiore Destra, via Foro Boario e la suddetta via Rita Levi Montalcini;
  • Area Verde Maria Novella Scardovi, impegnata nel sociale, fondatrice della Casa d’Accoglienza San Giuseppe e Santa Rita (Lugo 1949 – Faenza 1996), a Lugo Ovest nell’ area verde tra via Nervesa della Battaglia e via Tigri;
Maria Novella Scardovi
  • Sottopasso Artemisia Gentileschi, pittrice (1593 – 1653), a Lugo Ovest nel sottopasso che collega via Piero Calamandrei con via Lato di mezzo;
  • Vicolo Alda Merini, poetessa  (1931 – 2009), a Lugo Ovest nella strada pedonale che collega via Luigi Rizzo con via Giorgio Moruzzi;
  • Parcheggio Cicely Saunders, infermiera inglese, assistente sociale e medico, fondatrice della medicina palliativa moderna (1918 – 2005), a Lugo Sud nel parcheggio dell’ospedale in viale Masi;
  • Area verde Amelia Earhart, aviatrice statunitense (1897 – dispersa nell’Oceano Pacifico 1937), a Villa San Martino nell’area verde in via Fratelli Fabbri;
  • Stradello Nara Staffa, maestra elementare (Lugo 1950 – 2012), a Voltana nella strada pedonale che collega via Quarto dei Mille con via della Stazione
Nara Staffa

I cartelli con le denominazioni sono in corso di installazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui