Lugo, nuovi posti auto in centro storico

Il Comune di Lugo concorda con chi gli fa notare che i posti auto in centro scarseggiano e si prepara a ricavarne di nuovi. A breve uscirà un bando che permetterà di sanare una criticità e far incassare qualcosa alla Rocca.
La giunta ha deciso infatti di adibire il cortile interno di Palazzo Rossi (edificio di proprietà comunale in via Matteotti e attualmente sede dello sportello territoriale dell’Agenzia delle Entrate, del Giudice di Pace del Tribunale di Ravenna ed anche del Settore Risorse Umane e Area Finanziaria dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna) a parcheggio per la clientela dell’attività ricettiva che nelle prossime settimane proporrà l’offerta economica più appetibile: il canone di concessione annuale a base d’asta è stato fissato a 8mila euro, una cifra che è stata stabilita in base a precedenti locazioni simili.

La decisione è arrivata dopo che l’assessore alle Attività economiche Luciano Tarozzi, a cui in particolare un albergatore ha evidenziato le criticità che probabilmente si sarebbero potute risolvere, ha riscontrato la problematica dell’assenza o comunque ridotta disponibilità di parcheggi privati e garage a servizio dei loro clienti che, di conseguenza, occupano e talvolta saturano la disponibilità dei parcheggi pubblici in fregio stradale anche delle vie limitrofe alle strutture, limitandone di fatto la fruibilità ai cittadini residenti. Da qui l’esigenza di porvi rimedio e, perché no, incassare qualcosa.

Lo spazio a cui si è pensato è il cortile interno di Palazzo Rossi a cui si accede da via Risorgimento, un’area di 700 metri attualmente già utilizzata come parcheggio per i dipendenti degli uffici pubblici nell’edificio. Oggi vi sostano 21 auto, ogni giorno dalle 7.30 alle 19.30 esclusi il sabato e la domenica, vale a dire durante l’orario di lavoro degli aventi diritto. L’Amministrazione comunale ha dunque valutato la possibilità di mettere a disposizione quel cortile nella fascia oraria non utilizzata dai dipendenti degli uffici pubblici e senza alcuna limitazione nelle due giornate del weekend, sabato e domenica, così come avverrà per le giornate festive.

Tuttavia la locazione rimarrà sperimentale e temporanea, con decorrenza dal 1° maggio e fino al 31 dicembre dell’anno corrente, e comunque prorogabile fino all’insediamento del cantiere per la ristrutturazione dell’edificio nell’ala nord.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui