Individuato il gruppo di giovani che, nel buio delle prime ore di mercoledì 22 maggio dell’anno scorso, vandalizzarono tutto il centro storico di Lugo, scrivendo insulti e minacce e incollando volantini ovunque.
«Le forze di polizia hanno concluso le loro indagini ed individuato un gruppo di persone – afferma il sindaco di Lugo Davide Ranalli –. Al momento non sono ancora scattate misure restrittive nei loro confronti e non è stata resa nota la loro identità; s’attende il probabile rinvio a giudizio e in sede giudiziaria saranno accertate le loro responsabilità e comminate le pene».
Il primo cittadino rivela le novità rispondendo all’interrogazione presentata dal consigliere comunale del gruppo misto Davide Solaroli.
Ora il fascicolo è in mano al pubblico ministero. Non si tratterebbe solo di imbrattamento e danneggiamento, essendo le scritte diffamatorie, intimidatorie e minacciose, quindi configurando varie fattispecie di reato.

Argomenti:

DANNEGGIAMENTI

imbrattamenti

lugo

solaroli

vandali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *