C’è grande attesa tra i lughesi per la riapertura del teatro Rossini, oggetto di una serie di lavori con il cantiere avviato nel giugno dell’anno scorso. Le opere e gli interventi previsti nel progetto serviranno al miglioramento strutturale e funzionale del teatro lughese con una conseguente ottimizzazione dell’offerta culturale.
In dettaglio, le opere antisismiche saranno effettuate nella parte superiore delle murature longitudinali esterne (interessando le zone comprese tra il boccascena e la parte retrostante del palcoscenico), nelle murature del foyer, consolidando le pareti portanti perpendicolari alla facciata principale, e nella struttura del boccascena medesimo.
Le opere edili riguardano il ripristino degli intonaci delle facciate esterne, nelle parti interessate dalle opere antisismiche e, all’interno, il ripristino degli intonaci del foyer e del boccascena con le tecniche del restauro architettonico-artistico. I lavori, da completare nell’ottobre di quest’anno, comportano un investimento complessivo di circa un milione di euro.

Argomenti:

lavori

lugo

restauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *